Home Argomenti Benessere e Salute Ernia iatale, problematica da non sottovalutare

Ernia iatale, problematica da non sottovalutare

241
0

L’ernia iatale colpisce, almeno una volta nella vita, quasi il 20 % della popolazione ed è ritenuta una patologia particolarmente invalidante. In parole povere descriviamo questa malattia: lo stomaco risale verso l’alto ed invade parte del petto uscendo dalla sede.

L’ernia iatale ha numerose cause che la provocano: si va dalla predisposizione ereditaria alla conduzione della vita con uno stile non appropriato e una dieta scorretta, dalla comparsa a seguito di uno sforzo fisico particolarmente intenso fino all’utilizzo non naturale della voce (si pensi ad esempio a cantanti ed attori).

I sintomi dell’ernia iatale sono ben distinguibili ma possono essere confusi con altre malattie che presentano la stessa sintomatologia. I pazienti affetti da ernia iatale presentano solitamente reflusso gastroesofageo, ansia e tachicardia. Nelle prime fasi della malattia si può pensare di essere di fronte a dei disturbi psicosomatici ma il prolungarsi e l’aggravarsi della malattia ci porterà a propendere per l’ipotesi dell’ernia iatale.

Per questo motivo e per non ritardare la diagnosi è opportuno recarsi dal proprio medico curante appena si avvertono alcuni dei sintomi sopra elencati: lo specialista, dopo alcuni esami clinici, saprà sicuramente dire se può trattarsi di un’ernia iatale oppure di un semplice disturbo psicosomatico.

http://www.ernia-iatale.it/

Previous articleIl Movimento pentastellato di Pizzarotti non fa sport
Next articleavvio inceneritore: il consigliere Dall’Olio (Pd) attacca il sindaco di Parma Pizzarotti