Home Argomenti Economia e Finanza Bagnai/MES: lo scopo dell’Europa è spennare gli italiani

Bagnai/MES: lo scopo dell’Europa è spennare gli italiani

240
0
Link

Nicoletta Forcheri

Quali sono i pericoli della riforma del MES?

Una bancarotta sul debito pubblico evocata dal trattato del MES e semplificato attraverso dei tecnicismi. Il  tempo è galantuomo, ci ha dato già ragione sull’austerity e l’unione bancaria. Sarà lo stesso per il MES.

Il MES non potrebbe servire a noi per salvare le nostre banche?

Dal 2008 le banche tedesche sono le più esposte alle attività speculative – asset II e III – che vennero salvate con 256 Mld di soldi pubblici mentre per le banche italiane i soldi pubblici non si poterono mettere, il che portò alla catastrofe del decreto Banca Etruria e la ristrutturazione delle obbligazioni subordinate dei risparmiatori.

Lo scopo dell’Europa è spennare gli italiani.

Noi siamo il tacchino di un eterno giorno del Ringraziamento.

Sono sei anni che la stampa internazionale parla di quanto sono ricchi gli italiani, che gestiscono male il loro capitale, e che preparano l’opinione all’attacco ai nostri risparmi e alle nostre case.

Del Recovery Fund arriveranno unicamente 17 Mld alla fine dell’anno (2021) che equivale a un’asta di BTP.

Nel bilancio settennale europeo daremo 209 Mld e ricupereremo forse 209 Mld.

I fondi europei sono uno strumento per orientare la politica di un paese.

Duecento nove miliardi di cui oltre cento sono prestiti. I cosiddetti “sussidi” (fondi perduti) che sono 65 Mld verranno pagati con la plastic tax, una tassa sulle transazioni finanziarie, e una carbon border tax ecc.. Non ci viene regalato nulla. Nel nostro bilancio non ci sarà la libertà di utilizzare questi fondi se non per gli indirizzi europei.  E sono soldi che abbiamo dato noi al Fondo Recovery che prevede 17 Mld alla parità di genere, 9 alla sanità, quasi 50 alla digitalizzazione.  Ma il nostro paese non ha bisogno di green e digitale, abbiamo priorità come i ponti che cadono!

Facciamo chiarezza sullo “stigma”:  il Mes è nato come un fondo per fare prestiti ponte agli Stati che non possono collocare i titoli sul mercato. Rivolgersi al MES significa confessare di essere alla canna del gas. Quindi i creditori vogliono essere garantiti dal rischio di fallimenti. Ora il fatto è che l’Italia può collocare i titoli sul mercato, non solo, ma avrebbe una domanda di molto superiore all’offerta, la quale è tenuta artificialmente bassa (cfr. Chi vuole strozzinarci con i fondi europei? ) 10/12/2020

Fonte Link: scenarieconomici.it

La Toscanini