Home Argomenti Fiere Cibus 2010: su il sipario

Cibus 2010: su il sipario

203
0

(gazzettadiparma.it) PARMASarà il ministro della Salute Ferruccio Fazio, insieme al com­missario europeo alla Salute John Dalli, a inaugurare oggi al­le 13 la quindicesima edizione di Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione che – insieme al complementare salone del dolciario «Dolce Italia» – sarà protagonista per quattro giorni alle Fiere, facendo di Parma la capitale italiana ed europea del­l’alimentare in tutte le sue pos­sibili declinazioni. I numeri di questo Cibus 2010 parlano chia­ro: 2.500 espositori, decine di migliaia di operatori in visita, di cui circa il 20% provenienti dal­l’estero e, tra questi ultimi, un migliaio di buyer invitati e finan­ziati da Fiere di Parma.

Tantissimi i convegni e gli eventi che punteggeranno da og­gi a giovedì la kermesse al quar­tiere fieristico. Il primo conve­gno è in programma questa mat­tina dalle 9.30 alle 12.30, nella sala del 300. Il titolo dell’incon­tro è una domanda: «Possono scienza e innovazione creare una catena alimentare più so­stenibile? ». Interverranno tra gli altri Catherine Geslain-La­néelle (direttore esecutivo dell’Autorità europea per la si­curezza alimentare), il sindaco di Parma Pietro Vignali, il pre­sidente della Provincia Vincenzo Bernazzoli, il ministro della Sa­lute Ferruccio Fazio, il ministro dell’Agricoltura francese Bruno Le Maire, Paolo De Castro (pre­sidente della commissione agri­coltura e sviluppo rurale del Par­lamento europeo) e il commis­sario europeo alla Salute John Dalli. Ma sempre oggi è in ca­lendario anche l’assemblea an­nuale di Federalimentare.

Tanti gli eventi all’interno del­la fiera. A cominciare dalla Piaz­za dei prodotti Dop e Igp, in cui 69 consorzi italiani esporranno i principali prodotti alimentari a denominazione d’origine, come pure faranno alcuni consorzi eu­ropei. All’Agorà allestita da Fi­pe/ Confcommercio saranno protagoniste la ristorazione fuo­ri casa e la ristorazione commer­ciale. A «Francia e Giappone, Paesi "d’onore"» ci sarà uno spa­zio in cui esporranno le imprese, le catene distributive e le catene di ristorazione francesi, con show culinari degli chef francesi, e il Japan Desk per approfondire le potenzialità del mercato giap­ponese. Gdo sarà invece un’area espositiva dedicata alla grande distribuzione straniera che si è distinta nella valorizzazione del made in Italy agroalimentare, dove verrà consegnato il primo «Premio Cibus International export awards», destinato alle aziende particolarmente attive nell’export del prodotto italiano. A «Pianeta nutrizione», organiz­zato da Akesios in contempora­nea con Cibus, saranno quattro giorni di corsi e seminari sulla sana nutrizione, rivolti a medici, biologi, dietisti e nutrizionisti. Senza dimenticare, ovviamente, la grande novità di quest’anno: «Cibusincittà», primo «fuori sa­lone » con stand nelle strade e nelle piazze di Parma (dall’8 al 13 maggio) con presentazioni, di­mostrazioni e, naturalmente, de­gustazioni.