Home Argomenti Florance Google mette online le foto di Life

Google mette online le foto di Life

256
0

Un archivio di importanza storica e sociale. Dall’accordo con il motore di ricerca un catalogo di 10 milioni di immagini della rivista americana

(corriere.it) MILANO – Le preziose foto di Life sono migrate già da tempo sul web e ora sono accessibili partendo da Google, grazie a un accordo che testimonia e conferma da parte della grande G un’instancabile voglia di crescere. «Vedere Life, vedere il mondo»: questo era il motto di Life, acquisita nel 1936 dal mitico editore Henry Luce, diventando custode degli scatti che hanno fatto la storia. Marilyn in dolce vita nero, il matrimonio di Kennedy, Cassius Clay in un’espressione di sfida, Audrey Hepburn immortalata in tutta la sua eleganza, i Fab Four in piscina: tutto il mondo in una serie di immagini fotografiche, illustri e meno illustri, suggestive ed eloquenti. Questo è Life e questo continua a essere, anche oggi che ha dovuto dire addio alla carta patinata.

ONLINE – Ora il motore di ricerca di Mountain View mette il proprio cappello a questa raccolta senza eguali e trasferisce online ogni scatto. Si può andare nella pagina dedicata a Life Collection oppure utilizzare nella ricerca Life come fonte (es: marilyn source:life): il concetto è che la grande G ha acquisito la gestione di quel monumentale pezzo di storia contenuto nell’archivio fotografico di Life.

LA STORIA DI LIFE – La storica pubblicazione chiuse i battenti più di un anno fa, in seguito ad altre chiusure avvenute negli ultimi decenni. Life era passata gradatamente dai cinque piani di un palazzo a Midtown Manhattan a un piccolo angolino con pochi dipendenti: quasi nulla era rimasto dei tempi d’oro, durante i quali gente come Harry Truman, Winston Churchill e Douglas McArthur avevano scelto di scrivere le loro memorie proprio sulle sue pagine.

L’INTESA – Il motore di Mountain View ha già scannerizzato oltre 10 milioni di immagini, e di queste il 97 per cento non è stato mai visto dal grande pubblico. E ora, cercando in ricerca immagini o partendo dal nuovo spazio Life Collection, l’archivio è consultabile per data, personaggi, eventi, e così via. Ogni foto viene proposta con poche ed essenziali informazioni, quali il luogo, la data dello scatto, le dimensioni e l’autore. E ogni utente potrà anche votare le immagini, attribuendo un punteggio che va da 1 a 5 stelle.

Emanuela Di Pasqua
19 novembre 2008