Home Argomenti Giochi e Sport PECHINO, DA RIGAUDO 1/A MEDAGLIA NELL’ATLETICA

PECHINO, DA RIGAUDO 1/A MEDAGLIA NELL’ATLETICA

273
0

(ansa.it) PECHINO – L’atletica ‘sveglia’ l’Italia con la sua prima medaglia. Elisa Rigaudo centra il bronzo nei 20 km di marcia femminile sotto la pioggia. L’oro è andato alla russa Olga Kanistina, l’argento alla norvegese Kjerst Platzer. L’azzurra ha avuto una condotta di gara molto equilibrata. Subito dopo la partenza l’allungo immediato della russa, verso metà gara le posizioni si sono allungate, nel finale l’azzurra ha poi recuperato posizioni passando dal sesto al terzo posto. Per l’Italia quella della marciatrice piemontese è la ventunesima medaglia a questi Giochi di Pechino.

Sempre nell’atletica Antonietta Di Martino si è qualificata per la finale del salto in alto: l’azzurra ha saltato 1,93 piazzandosi quinta nella classifica generale.
Podio sfiorato anche nel nuoto di fondo. Valerio Cleri è giunto quarto nella 10 chilometri. Sempre tra i primi per tutta la gara, l’azzurro ha chiuso a 15 secondi circa dall’olandese Maarten van der Weijden. Intanto nelle prime due prove del pentathlon moderno (tiro e scherma), Nicola Benedetti ha fatto registrare un 14/o e un 18/o posto, mentre Andrea Valentini un 16/o e un 10/o.

Nella piattaforma femminile da 10 metri di tuffi Tania Cagnotto è riserva per la finale, eliminata invece Valentina Marocchi: la prima ha concluso la semifinale al 13/o posto, Valentina Marocchi al 15/o posto. Nel taekwondo Veronica Calabrese (57 kg) ha superato al primo turno la colombiana Doris Patino per 2-0 ed ora disputa i quarti di finale contro la senegalese Bineta Diedhiou. Spagna in lutto per la tragedia di ieri all’aeroporto Barajas di Madrid. Nel pomeriggio cinese verrà osservato un minuto di silenzio da tutta la delegazione presso Casa Spagna.

Al Villaggio atleti la bandiera spagnola è stata issata a mezz’asta. Nella seconda metà della giornata di Pechino attesa per le classi Star e Tornado di vela, con Diego Negri, Luigi Viale, Edoardo Bianchi e Francesco Marcolini in finale.