Home Argomenti Giochi e Sport Parma-Chievo 2-1 con una doppietta di Giovinco

Parma-Chievo 2-1 con una doppietta di Giovinco

192
0

(gazzettadiparma.it) Potrebbe sembrare azzardato dichiararlo alla  seconda di campionato, ma Parma-Chievo resta una sfida salvezza.  Sia per l’obiettivo dichiarato dei due club ma soprattutto per  quanto visto in campo. Due squadre in difficoltà a costruire  gioco, senza quello spunto decisivo che serve in gare come questa.  Alla fine dunque resta una convinzione: entrambe le squadre, almeno  per quanto hanno fatto vedere, dovranno impegnarsi per arrivare  alla salvezza. Con il Parma che ha un Giovinco in più da mettere  in campo: la sua doppietta ha regalato tre punti pesanti ai  padroni di casa, al termine di una gara emozionante solo nella  ripresa. E dire che il primo brivido era arrivato dopo soli 7′: cross di Galloppa con Pellè che, di testa, gira fuori di poco.  Poi però non accade praticamente più nulla sino al 24′, quando  dopo un “pasticcio” di Sorrentino e Andreolli il Parma va in vantaggio: su un cross i due si disturbano con Giovinco che spinge il pallone in avanti.

La palla  finisce in rete: lentamente, ma il gol c’è. Per vedere la prima  conclusione degli ospiti bisogna aspettare la mezz’ora: un tiro dalla distanza di Thereau esce di poco, sfiorando il palo  alla destra di Mirante. Pellissier, che lamentava problemi sin dai  primi minuti della gara, dopo l’ennesimo consulto con i medici,  getta la spugna: dentro l’ex Paloschi, applaudito dal pubblico di  casa. Per annotare un’altra conclusione bisogna aspettare il 39′  quando Giovinco, sempre lui, su punizione, impegna Sorrentino. Che  para in due tempi. E al minuto 44 il Parma confeziona l’azione  più bella del primo tempo: Pellè prolunga per Valiani che  calibra in profondità. L’inserimento di Giovinco è puntuale e  l’attaccante emiliano si presenta alla conclusione a tu per tu con  Sorrentino: il suo tiro a giro si spegne fuori di un nulla. 
Nella ripresa il Chievo parte forte: dopo nemmeno un minuto Jokic,  da calcio di punizione, colpisce la parte alta della traversa e  potrebbe pareggiare al quarto d’ora con Thereau che entra in area  palla al piede incontrastato ma la sua conclusione, potente ma  imprecisa, si alza incredibilmente sopra la traversa. Colomba  prova a cambiare: dentro Floccari e Blasi, fuori Pellè e  Galloppa. E Di Carlo getta nella mischia Moscardelli al posto di  Vacek. Il Chievo c’è, la mira no: al 21′ tocca a Rigoni  concludere dalla media distanza, ancora una volta alto di poco.  Entra anche l’americano Bradley (al debutto in A) per Sammarco. Il  Parma pensa ora più che altro a difendersi. Così l’ex  Paloschi, al minuto 35, ruba palla e con un diagonale preciso  segna l’1-1. E quando ormai il pari sembrava destinato agli  archivi, ecco Biabiany s’inventa una fuga sulla destra, il cross  del francese è pennellato per il piatto preciso di un Giovinco  attento. Che si fa espellere per somma d’ammonizioni da un Doveri  subissato dai fischi del Tardini. Ma alla fine arrivano i tre  punti per il Parma, con il Chievo che cade ancora nel finale.  

Tabellino
Reti: Nel pt: 23′ Giovinco; nel st 34′ Paloschi, 46′ Giovinco
Angoli: 2 a 0 per il Chievo.
Recupero: 2′ e 5′.
Espulso: Al 50′ st Giovinco per doppia ammonizione.
Ammoniti: Lucarelli per comportamento non regolamentare, Sammarco, Cesar e Thereau per gioco scorretto. 
Spettatori: 11.189, di cui abbonati 9.620, per un incasso di euro 103.049. 

I GOL
– 23′ pt : Su un lancio dalle retrovie, Pellè di testa mette in area, Andreolli sbaglia il rinvio e Giovinco supera Sorrentino in uscita.
– 34′ st: Thereau approfitta di un’indecisione di Rubin e si invola in area di rigore, il tocca laterale per Paloschi è lungo ma dal fondo l’ex attaccante del Milan trova comunque la porta e mette in rete.
– 46′ st: Biabiany si invola sulla fascia destra e mette al centro un rasoterra che Giovinco, in scivolata, deposita in rete.