Socialblog di opinioni informazioni e rubriche su Parma, Teatro, Arte, Cultura, Musica, Vegetarianesimo, Veganesimo, Animalismo, Salute, Ambiente, ...Politica, Banche e Moneta.

Home Argomenti Insiemedove Torcularia Festival con Mancuso, Odifreddi, Giordano Bruno Guerri, Galimberti, Andreoli, Serra e...

Torcularia Festival con Mancuso, Odifreddi, Giordano Bruno Guerri, Galimberti, Andreoli, Serra e Lella Costa

38
0

Dal 13 al 16 giugno torna l’atteso appuntamento con il TorculariaBookFestival. Festival della Conoscenza.

A ospitare la quarta edizione del Festival sarà Villa Pallavicino ad Arola, frazione di Langhirano. Edificata agli inizi del XVII secolo per volere dei marchesi di Ravarano Boscoli, la Villa è sempre stata oggetto di grande interesse, passando per diverse proprietà nobiliari. Rimasta chiusa per lungo tempo, oggi viene eccezionalmente aperta per fare da sfondo alle giornate di evento, come gentile concessione di Giampaolo Cagnin, attuale proprietario e sostenitore della cultura in tutte le sue forme.

All’interno dello splendido parco che abbraccia la Villa, prenderà vita l’ormai collaudata formula che caratterizza il Festival: lectiones magistrales, tenute da alcuni degli intellettuali di spicco del panorama culturale italiano, e incontri con l’autore con scrittori e giornalisti di fama nazionale e internazionale.

Come per le scorse edizioni, la direzione artistica del Festival è affidata a Mariangela Guandalini e Eleonora Guandalini, da tempo impegnate nell’organizzazione di eventi culturali e nella promozione di autori.

“Ritorna anche quest’anno il Torcularia Book Festival, non più alla Badia di Torrechiara, ma in un posto altrettanto magico quale può essere il parco di Villa Pallavicini, un parco che invita all’ascolto di quanto verrà detto nel corso degli incontri – spiega Mariangela Guandalini -. Come sempre le tematiche saranno importanti e verrà rispettato, ancora una volta, quello che era Torrechiara all’epoca di Pier Maria Rossi, un luogo di divulgazione del sapere. I tempi che stiamo vivendo però, così tumultuosi e pericolosi, hanno fatto sì che lo sguardo si allargasse anche a problemi che riguardano la nostra vita e la nostra società attuale. Vito Mancuso ci parlerà di amore sacro e amore profano, analizzando dove ha origine amore e come agisce la sua forza misteriosa che sempre attrae e rapisce. Piergiorgio Odifreddi terrà una lectio sulla grande storia della creatività per arrivare a dimostrare come la matematica pura sia l’unica arte davvero libera di esplorare mondi immaginari. A parlare di Gabriele D’Annunzio sarà Giordano Bruno Guerri, presidente del Vittoriale, che, con la precisione dello storico e la cultura del letterato, traccerà un ritratto del Vate che sfaterà miti e pregiudizi, conquistando, convincendo, spiegando. Toccherà a Lella Costa con acume e ironia, recitare un intenso monologo su Dante e le donne della sua vita, ricostruendo pensieri e visioni e dando la parola, infine, al primo amore puro e casto che diverrà terreno di fuga quando gli amori veri si faranno dolorosi e difficili”.

“Vista la crisi esistenziale che attanaglia tanti giovani e li spinge spesso ad atti di violenza sconsiderata, si è pensato di accendere un focus su questa attuale e tremenda tematica, dando la parola a tre gradi personaggi che, in vario modo, hanno affrontato l’argomento – aggiunge Eleonora Guandalini -. Sarà Umberto Galimberti ad analizzare il fenomeno inquietante della violenza giovanile. Sul tema parlerà anche Vittorino Andreoli che da anni si occupa, da psichiatra e psicanalista, di problematiche giovanili. È lui che si chiede se ci sia ancora una ricetta per educare, ora che appare sconfitto l’autoritarismo e la scuola sembra avere abbandonato il suo ruolo pedagogico.

“E per finire, a dieci anni dall’uscita del suo libro, un vero best seller, avremo ospite Michele Serra con una nuova edizione de Gli Sdraiati, l’autoritratto di un padre che tenta di mettere a fuoco il volto di suo figlio, consapevole di non essere più il depositario indiscusso dell’autorità e quindi, come educatore, di vivere alla giornata”.

Un weekend all’insegna della cultura ancora più lungo, durante il quale tre autori e quattro magistri incontreranno il pubblico spaziando tra attualità, filosofia, letteratura e matematica, analizzate e raccontate attraverso la loro personale esperienza e sensibilità.

Tutti gli eventi saranno aperti al pubblico, con prenotazione obbligatoria.

Acquisto dei biglietti e prenotazione su https://www.langhiranovalley.it/torcularia/

Il costo per la partecipazione alle Lectiones Magistrales è di € 10 a persona per ogni appuntamento; il costo per la partecipazione degli Incontri con l’Autore è di € 5 a persona per ogni appuntamento.

Il Torcularia Book Festival è promosso dal Comune di Langhirano, in collaborazione con l’Associazione Compagnia del Festival.

Sostieni questo socialblog
Partecipa anche tu con un tuo contributo economico con un solo euro, o altro… alla libertà di pensiero.
Puoi inviarci il tuo contributo anche con PayPal a Luigi Boschi, mail luigiboschi@gmail.com
O visita questa pagina, clicca qui
Sostieni questo socialblog
Partecipa anche tu con un tuo contributo economico con un solo euro, o altro… alla libertà di pensiero.
Puoi inviarci il tuo contributo anche con PayPal a Luigi Boschi, mail luigiboschi@gmail.com
O visita questa pagina, clicca qui
Traduci