Home Rubriche Mario Pavone ANIMI: PROGRAMMA ATTIVITA’ 2007-2008

ANIMI: PROGRAMMA ATTIVITA’ 2007-2008

194
0

Illustri Colleghi e Collaboratori,

Vi giungano i miei auguri più sinceri ed il Programma delle attività del Progetto ANIMI per il biennio 2007-2008 di cui Vi prego di prendere visione.

Ritengo che l’attuale delineazione dell’Organigramma, per le qualità personali delle Personalità che compongono i vari Dipartimenti, unitamente a quelle dei nuovi Coordinatori Regionali, sia di per sè sufficiente a dare la necessaria visibilità al Progetto ANIMI che è complesso,molto complesso e, comunque, delicato, molto delicato,come ho spiegato più volte nel corso delle riunioni periodiche del CN.

Ho calibrato persone, ruoli,qualità personali  fino ad oggi proprio per evitare inutili sovrapposi zioni di ruoli ovvero di iniziative non in linea con il Progetto ANIMI che si preannuncia come rivoluzionario per ANIMI e,nel contempo, per tutte le progettualità sin qui avviate da parte di Enti e privati  per l’immigrazione in Italia.

Sto dotando rapidamente il Progetto ANIMI degli strumenti economici e finanziari affinchè non dipenda,nella maniera più assoluta,dagli Enti Pubblici per conservare la propria autonomia an che nei confronti delle Istituzioni con cui,pure, dialoga quotidianamente nelle materie di interes se comune ed a cui non ho mai chiesto finanziamenti di sorta.

Credevo e credo fermamente, quanto ho fondato l’ANIMI,che solo l’assoluta indipendenza valga ad assicurare un ruolo istituzionale "super partes" che ci siamo faticosamente ritagliato nella panoramica delle Associazioni "non profit" che operano in favore dell’immigrazione.

A riprova,il Comitato Italiano per i Rifugiati – CIR Onlus,che fa parte dell’HCNUR delle Nazioni Unite,e la LIDU Onlus,che parte della F.I.D.H.-Féd. Inter.le des Ligues des droits de l’homme hanno chiesto di affidare ad ANIMI ed i suoi Dipartimenti l’assistenza legale per i rifugiati politici e gli asylanters e la formazione dei medesimi.

L’Associazione Ageing Society del Prof.Emilio Mortilla,di cui apprezzo il grande impegno e la disponibilità per la soluzione dei problemi degli anziani e disabili, ha chiesto ad ANIMI di avviare un progetto comune,in via di realizzazione,che assicurerà un servizio sanitario effi ciente per gli stranieri in Italia e che oggi manca nello specifico, specie per le categorie deboli che entrambi assistiamo nell’ambito delle rispettive competenze. 

Tanto consentirà di fare acquisire al Progetto ANIMI una rilevanza internazionale mentre impone,parimenti,l’assunzione di nuove responsabilità agli occhi delle Istituzioni italiane e della Unione Europea.

L’ANIMI ha anche fornito un contributo rilevante per la nuova Legge  della Regione Lazio che sarà rivo luzionaria per l’immigrazione e che sto sostenendo nelle sedi competenti.

Stiamo,anche,sostenendo l’approvazione in Parlamento del DDL presentato dall’On.le Angela Napoli che darà vita all’Albo Nazionale degli Interpreti e traduttori di cui la Nazione e ha biso gno urgente e stiamo già lavorando alla attivazione di Corsi di Formazione ANITRA e CESMED in Italia,in Slovacchia e nell’Euromed.

Stiamo,inoltre,avviando in collaborazione con alcune importanti società di formainoltre,aione attivazione di ndo anche migliaia di Kilometriuttati dalle organizzazioni criminali anche ai fini del trapianto dzio ne,l’Università ed  un importante Editore di rilevanza nazionale alcuni Corsi in linea con le diret tive emanate dalla U.E.tra cui : 

a.Corsi di formazione per Interpreti e Traduttori – Anitra/Cesmed per i servizi giudiziari,forze di polizia e sistema carcerario in Italia,in Slovacchia e d in Tunisia;

b.Corsi di formazione professionale per Int/Trad per il Servizio Sanitario Nazionale italiano

c.Corsi di formazione professionale per infermieri professionali per il SSN italiano,slovacco e tunisino

d.Corsi di formazione professionale per badanti per l’assistenza degli anziani e disabili italiani

e.Corsi di formazione professionale per cuochi e camerieri e panificatori, in collaborazione con la Scuola di formazione professionale della Electrolux con inserimento nelle grandi strutture alberghiere e di ristorazione collettiva in Italia e/o Europa con l’ausilio delle tecnologie più avanzate dell’importante Azienda industriale con sede in Pordenone.

A tal fine abbiamo già individuato le 18 aule diadattiche  regionali in cui avviare i Corsi che si svolgeranno in E-learning con la presenza di tutor in aula selezionato tra gli iscritti dell’ANIMI.

Stiamo,inoltre,lavorando con alcune Università per avviare il primo Master in Diritto dell’Immi grazione diretto alla P.A. ed ai Giudici onorari,totalmente gestito dall’ANIMI e che si avvarrà di un corpo docente nominato in seno all’Associazione e tra i Docenti universitari di fama nazio nale ed internazionale che hanno aderito al Comitato scientifico in via di costituzione.

Sono anche previste per il prossimo anno alcune iniziative seminariali di approfondimento delle varie tematiche relative alla immigrazione che si svolgeranno nelle sedi regionali decentrate dell’ANIMI a cura dei Responsabili regionali dell’ANIMI.

Abbiamo,inoltre,avviato anche i necessari contatti per istituire un Master di Criminologia  sulla criminalità transnazionale diretto a quanti vogliano acquisire la necessaria preparazione in materia.

Stamo anche avviando il Centro Studi delle Migrazioni,composto di 22 Commissioni di ricerca e sotto la direzione del Dr. Gamal Wadan e del Cons.Dr.Davide Iori,già consulente giuridico del Governo presso la UE,che si occuperà della Rivista Ondine e mensile La Voce dei Migranti e che produrrà il Rapporto Animi che verrà presentato alle Istituzioni, Enti ed Associazioni Italiane ed  Europee.

Stiamo,anche,attivando un "Call Center" nazionale nel principali 9 lingue straniere che garan tirà l’assistenza legale e sanitaria per qualsiasi cittadino straniero attraverso un numero verde pubblicato sul"La Voce dei Migranti" e che sarà diffuso in tutto il Paese.

Stiamo,inoltre attivando con il Dr.Vincenzo Sguerso, mio stimato collaboratore ed esperto del settore, grazie alle esperienze maturate in passato,alcune convenzioni con alcune Grandi Imprese  per garantire agli iscritti una serie di servizi che faciliti lo svolgimento dell’attività pro fessionale,il soggiorno in Italia ed all’Estero e gli spostamenti aerei e ferroviari attraverso una carta dei servizi innovativa che conterrà,inoltre,alcuni servizi bancari e la cartella clinica personale oltre ai dati identificativi di ogni iscritto.

Infine,presso la sede nazionale contiamo di allestire una segreteria permanente dotata degli strumenti informatici,che sarà fruibile, a richiesta,da tutti gli iscritti per incontri di lavoro, domi ciliazione legale, disbrigo delle pratiche su Roma e quant’altro,grazie alla presenza di alcuni validi Colleghi romani che garantiranno tale servizio.

Tali strumenti faranno degli iscritti ad ANIMI dei  veri privilegiati nella panoramica delle asso ciazioni professionali senza gravarsi di ulteriori costi aggiuntivi,fatta eccezione per le spese borsuali necessarie.

In definitiva,questo è il Programma 2007-2008  dell’ANIMI  al termine del terzo anno di vita del sodalizio che ci ha visti impegnati nell’avvio dei vari Dipartimenti di cui si compone l’Associa zione ma anche di un poderoso sistema di alleanze sul piano nazionale ed internazionale che impongono a tutti gli iscritti un serio impegno professionale per la crescita ulteriore dell’ANIMI.

Per quanto mi riguarda,porto con me,unicamente,l’esperienza e l’indipendenza di pensiero guadag nata alla Commissione Legislativa e per i Rapporti Internazionali della  Protezione Civi le e e quella di modesto pena lista e leguleio come pure di studioso del diritto dell’immigrazio ne dal 1991,"res novi" nel diritto vigente.

Porto con me la mia appartenetenza ad  Associazioni come i Cavalieri Crociati,Assisi Pax Inter national UCP,UGCI,LIDU,SIC,Unione Forense ed altre Associazioni di rilievo nazionale con cui collaboro da sempre e che sostengono la mia opera di giurista a servizio della giustizia e dei diritti negati per i cittadini stranieri.

Porto con me le numerose realizzazioni di cui sono stato artifice nell’ambito del Centro Studi Internazionali per l’Handicap e del Centro Studi Internazionali Perusini Alzheimer.

So di poter contare sul sostegno dei Presidenti dei 12 Dipartimenti,runiti nel Comitato Tecnico Nazionale sotto la Presidenza del Prof.Giampiero Ravagnan,e dei colleghi e  collaboratori del Progetto ANIMI di cui ne condividono gli scopi ed il rilievo sociale dell’iniziativa.

Sono e rimango,tuttava,un tecnico del diritto dell’immigrazione e non sarò mai un politico sebbene sia e resti un cattolico ed un democratico per costituzione e per discendenza.

Attorno al tavolo (che è rotondo) sono ammesse persone di tutte le estrazioni sociali e politiche che vogliano spontaneamente collaborare al Progetto ANIMI,perchè così venne stabiliito nella Assemblea Costituente dell’ANIMI nell’ormai lontano Settembre del 2004.

Sono ed intendo rimanere sempre "primus inter pares" a quel  tavolo(rotondo),carico di respon sabilità, come tutti i nocchieri,pronto ad affidare il Progetto ANIMI ad uno dei 21 Cavalieri che compongono il CN e che sto formando per la successione  alla guida dell’ANIMI ogni giorno at traverso i documenti pubblicati sul sito e le varie Conferenze programmate.

Ogni giorno sul sito dell’ANIMI vengono selezionati e pubblicati documenti molto importanti per Studenti,Università,Centri di Ricerca, Istituzioni, Pubblica Amministrazione,Associazioni del Ter zo Settore e per Giuristi che vogliano approfondire le tematiche relative all’immigrazone e che legge chi ha a cuore i problemi dell’immigrazione e che fareste bene anche Voi a legge re,stampare diffondere e pubblicare per fre conoscere il Progetto ANIMI, assicurandone la trasparenza.

Ogni giorno mi giungono da varie parti d’Italia richiesta di assistenza e relazioni che consen tono al Progetto ANIMI di assicurare un servizio utile agli immigrati ma, soprattutto, quali fica to,molto qualificato,e non-profit a differenza di molte altre organizzazioni similari italiane e stra niere.

Occorre varare rapidamente un Progetto ANIMI UE poiché il problema della immigrazione non riguarda solo l’Italia ma tutta la Unione Europea e la legislazione comune dei 27 Paesi che la compongono.

Ogni giorno stanno aderendo al Progetto ANIMI,Giuristi ed  Associazioni di rilevanza naziona le,già acceditate presso Enti e Ministeri,che ci facilitano il gravoso lavoro quotidiano e lo svilup po dello stesso Progetto.

Abbiamo,di recente,celebrato una importante Conferenza a Torino di ANIMI Ageing Immigra ed una,sempre a a Roma,di ANIMI Ageing-Handy Immigra nel Dic 2006 alla presenza di molte Personalità del diritto e della scienza che sono giunte da tutte le parti d’Italia per testimoniare il loro impegno personale nell’ambito dell’ANIMI, mentre è prevista una a breve a Bologna di FederImmigra, che darà vita alla rete degli sportelli e dei servizi a sostegno della immigrazione mentre sempre a Roma è in via di convocazione quella di ANIMI Bambini Indifesi, per il grave ed irrisolto problema dei minori stranieri sfruttati dalle organizzazioni criminali anche ai fini del trapianto degli organi.

Sono tutte iniziative che caratterizzano il Progetto ANIMI e quello che esso rappresenta sin dal la fon dazione del sodalizio:

il governo del problema della Immigrazione in Italia e forse anche all’Estero e ,soprattutto, il governo dei flussi migratori e l’eliminazione dei problemi della criminalità transnazionale dilagante e,più in generale, quello dello sfruttamento per scopi illeciti del cittadino straniero immigrato. 

E’ un compito arduo che ci siamo ritagliati insieme, difficile da perseguire per chicchessia spe cie se non avesse  il sostegno di Uomini come Voi che credono nel Progetto ANIMI e che si batono ognni giorno nelle aule di giustizia per il rispetto dei diritti dell’Uomo e delle libertà fondamentali.

La discrezione è sempre stata una regola per la mia e la Vostra professione ed è divenuta an che una necessità per il Progetto ANIMI che non deve essere sbandierato come la soluzione del problema ma che aspira a costtuire  la soluzione del problema.

Affronto ogni giorno con coraggio,dedizione e sacrificio personale(anche economico) la quoti dianità, certo,in base ai presupposti ed ai risultati già conseguiti, della buona riuscita del Pro getto ANIMI a tutti i livelli.

Trovo ogni giorno il tempo di pensare e di scrivere,finchè il Signore mi darà a vita, ed ho già scritto pagine  significative per ogni Uomo del Diritto come Voi.

Chi riesce a leggere tra le righe troverà anche quello che non Vi è scritto ed il Progetto ANIMI nella sua essenza.

La miopia non è ammessa,gli indesiderati e gli sfaccendati non sono ammessi,la lettura è limitata solo agli Uomini,come Voi, che credono nella Giustizia e nella Libertà come valore fon damentale dell’individuo  e che lo hanno dimostrato con i fatti nelle Aule di giustizia e con la propria storia personale.

Sono certo che troveremo,insieme,le strade da percorrere, le mete da conseguire prima e quel le dopo e tutti i finanziamenti necessari al Progetto.

Mio Padre,Michele,buonanima,ha servito da umile servitore lo Stato come pure i Profughi e gli Asylanters in un Campo profughi vicino alla bella Roma che oggi ospita la nostra Sede ed io intendo fare lo stesso con dedizione ed anche con il mio sacrificio personale,ove occorra.

E’ questa la ragione per la quale mi sono scelto un Avvocato personale di tutto rispetto,Padre Gianmaria Polidoro,Presidente di AssisiPaxInternational che,come Padre Spirituale dell’ANIMI prega che quello che facciamo sia in linea con i desideri del Signore e raccomanda al Signore ogni giorno la mia anima travagliata da tanti affanni e preoccupazioni quotidiane per quanti perdono la vita nel Canale di Sicilia per raggiungere l’Italia e l’Europa ed il benessere per sé e le proprie famiglie,percorrendo anche migliaia di kilometri e sfidando la fame ed un viaggio sempre più periglioso, per ritrovarsi in Europa alle prese con razzismo e xenofobia.

Sono certo che,con l’aiuto di Dio,potrete occuparVi degli immigrati, come avete sempre fat to nei Vostri Studi ed in mezzo a loro,lottando al mio fianco e con l’unica arma costituita dalla for za della conoscenza del diritto,per l’avvenire ed il bene della Nazione e dell’Europa.

Un caro saluto ed un augurio di buon lavoro

Ostuni lì  1 Gennaio  2007

Avv. Mario Pavone                                                                                        Presidente                                                                                  ANIMI