Home Argomenti Mondipossibili PARMA: CONVEGNO INTEGRAZIONE

PARMA: CONVEGNO INTEGRAZIONE

174
0

Nasce da una riflessione sulla presenza e sulla distribuzione degli alunni stranieri nelle scuole primarie e secondarie di primo grado della nostra città- avviata dall’assessorato comunale alle Politiche per l’Infanzia e la Scuola in collaborazione, tra l’altro, con il Centro Studi e Ricerche di Parmainfanzia- il convegno in programma venerdì 13 marzo presso la Casa della Musica sulla traccia "L’integrazione degli studenti stranieri a scuola: sfide ed opportunità>>. Come ha spiegato illustrando l’iniziativa l’assessore comunale alle Politiche per l’Infanzia e la Scuola Giampaolo Lavagetto , <<La giornata ha il patrocinio dell’ufficio scolastico provinciale di Parma e dell’Ufficio scolastico regionale , nell’ambito del progetto Scuole e Culture del mondo che-arrivato alla settima annualità- assicura una rete di sostegno per l’istruzione e l’integrazione degli studenti stranieri >>.

Dibattito e confronto sono resi necessari dall’urgenza di dare risposta ad alcune problematiche che hanno alimentato la discussione sull’inserimento degli alunni stranieri nelle scuole cittadine e sul conseguente bisogno di acquisire informazioni ed elementi che consentano di delinearne con sicurezza le cause e-a partire da dati certi- di decidere gli interventi più adeguati.

E’ stato Gilberto Bettinelli dirigente scolastico dell’Università Bicocca di Milano a fornire le linee-guida per la rilevazione della presenza dei cittadini stranieri; i dati emersi sono stati da lui studiati ed interpretati e ne è scaturito l’appuntamento di venerdì .Incontro nel corso del quale sarà presentato il quadro delle scuole di Parma ; nell’occasione interverrà il Ministero dell’Istruzione a livello nazionale con l’onorevole Vinicio Ongini della Direzione Generale dello Studente del Miur  regionale con Stefano Versari direttore dell’Ufficio scolastico regionale provinciale con Armando Acri direttore appunto dell’Ufficio scolastico provinciale.

Tra le cifre emerse, quelle che dimostrano che  a Parma come in altre città sembra assumere proporzioni significative il fenomeno delle scuole "ad alta concentrazione" di alunni di nazionalità non italiana; il che pone alcuni interessanti interrogativi riguardo alle cause ma anche alle valutazioni da dare in una prospettiva di integrazione. Perché si affermano scuole come queste? Quali possono essere le ragioni? Che ruolo giocano le percezioni sociali? Si tratta di scuole "negative" per l’integrazione sociale e scolastica?

Complessivamente, le cifre mostrano che i residenti stranieri rappresentano una realtà rilevante ed in aumento, essendo raddoppiati in sette anni e arrivando a costituire il 22,4% della popolazione . Ovviamente, diversa risulta la distribuzione nelle varie scuole cittadine. Il convegno inizierà alle otto e mezza; dopo l’apertura dei lavori di Giampaolo Lavagetto  relatori saranno-tra gli altri- Roberto Ghiretti assessore comunale allo Sport e Gilberto Bettinelli; a presentare la firma di un nuovo importante protocollo sarà Mariastella Carpi responsabile dei Servizi per la Scuola del Comune; illustrerà invece il kit di accoglienza e Scuola Stefania Valenza coordinatrice del Progetto Scuole e Culture del Mondo . Progetto istituzionale che prevede, tra l’altro, laboratori di italiano attività di mediazione linguistica e formazione di docenti.

Veronica Pallini

Previous articleSergio Fermariello alla Galleria Niccoli
Next articleFRANCESCHINI: ‘UNA TANTUM’ SU REDDITI 120.000 EURO