Home Rubriche Franco Libero Manco EXTRATERRESTRI E ANIMALI

EXTRATERRESTRI E ANIMALI

231
0

Franco Libero Manco

Riporto alcune parti estrapolate da documenti inerenti tematiche animaliste avuti da una carissima amica ottenuti tramite comunicazioni ultrafaniche di entità spirituali che comunicano dal cosmo.

“L’uomo non ha ancora capito l’importanza di collegarsi al mondo animale. E’ importante per l’uomo non escludere dalla sua vita terrena una qualsiasi forma vivente. Tutti gli esseri, qualsiasi essi siano, partecipano all’evoluzione, sono l’evoluzione e come tale occupano una manifestazione dell’Essenza Divina. Le grandi famiglie degli Animali e delle Piante, gli Spiriti di natura e tuta l’umanità, sono un’unica cosa, perché fratelli nell’essenza. Tutte le creature sono bellissime nella forma e nel loro divenire. Tutte le creature evolvono e tutte posseggono in se la forza della realizzazione. Tutte le creature conducono alla Meta e tutte le creature sono il Mio Spirito, nessuna creatura esclusa. Quindi se voi amate queste creature amate una parte di Me. Senza gli animali e senza le piante sareste viandanti ciechi nella notte scura. L’essenza di materia che li costituisce è la vostra essenza: voi siete parte di loro e loro sono parte di voi, per sempre.

La caccia alle balene sono null’altro che assassinio. Rappresenta l’atto finale di negligenza per tutto ciò che eravate stati inviati a fare su questo mondo. questo sport conferma il più assoluto disprezzo per tutto ciò che costituisce l’essenza di una specie consapevole di una razza custode. Noi non possiamo permettere che questo abominio continui.

Tutte le persone che amano gli animali sono persone evolute e questa loro evoluzione e questa loro sensibilità le rendono pronte ad un messaggio cosmico di aiuto alla terra. Ma è importante far capire che non possiamo aiutare gli animali se non aiutiamo l’uomo nella sua evoluzione. Per aiutare gli animali è importante aiutare il Tutto, perché nel Tutto ci sono loro, ci siete voi e ci sono gli altri.

Spesso gli animalisti non riescono ad amare il Tutto, ma soltanto in parte, riversando sentimenti non positivi su tutta la pozione energetica e questo impedisce ancor più l’evoluzione dell’uomo e quindi rimarrà sempre bassa la possibilità di miglioramento tra il mondo animale e quegli esseri che si servono degli animali perché non li considerano esseri evolutivi come loro. E’ importante far capire loro che possono battersi senza produrre altra negatività che nuoce alla Terra e a loro stessi. Il vostro vero compito è salvare gli animali attraverso l’evoluzione dell’uomo, non arrabbiandovi, imprecando e tirando fuori situazioni che vanno ad inquinare la terra. La vostra sopravvivenza dipende da questa comprensione, dall’ammissione dell’interdipendenza paritetica di tutti i regni, nessuno dei quali (neppure il regno umano) può evolversi lasciando indietro anche solo un’infima parte della creazione.

Il mondo animale è in relazione costante con voi, con il Cielo e con la Terra. Attenzione uomo della terra! Attenzione alla tua presunzione nel metterti in una concettualità che ritieni possa renderti più forte il pensare di dominare quello che esiste. Tutto quanto viene fatto nei confronti di questo mondo vi ritorna in vibrazione.

La sperimentazione animale deve essere considerata come un atto di pura barbarie: è l’espressione della bestialità insoddisfatta di alcuni esseri che, tutta via, si definiscono umani. Esistono ben altri mezzi di studio perché la ricerca possa progredire. La ricerca per creare razze trasgeniche è frutto della peggiore incoscienza. Generando razze trasgeniche si mescolano sconsideratamente manifestazioni nate di ordine vibratorio diverso. Anche qui, come per il vegetarianesimo, bisogna cambiare il modo di pensare e smettere di far dell’uomo il signore incontrastato della creazione. La specie umana, specialmente negli ultimi decenni, si è costruita un karma pesante nei confronti degli animali.. moltissimi animali sono da parecchio tempo più umani di tanti uomini e donne. Anche gli animali hanno un karma.

La creazione è un Tutto, un solo essere e noi non potremo elevarci dimenticando i nostri fratelli minori. La Divinità è in loro quanto in noi. Non vi è alcuna forma di vita che sia nociva: tutte hanno una loro funzione.

Cosa pensare del vegetarianesimo? Si tratta di una fase logica, necessaria ed inevitabile nello sviluppo della coscienza. Il vegetarianesimo è un segno di rispetto verso gli esseri che, a giusto titolo, possiamo considerare non soltanto come fratelli più giovani ma anche come creature intelligenti che sanno cosa significa soffrire. Anche il vegetale è una manifestazione di vita rispettabile quanto quella animale, anche se più lontana dalla nostra. Cosa proveremmo noi, se creature dotate di una forma di vita più elaborata della nostra, lasciandoci ben poche possibilità di dialogare con loro, trovassero normale e appetitoso includerci nel loro menù? Nei milioni di anni a venire l’uomo sarà chiamato a oltrepassare anche il vegetarianesimo per nutrirsi di prana. Verrà il tempo in cui il fatto di mangiare un animale sembrerà ripugnante e primitivo quanto il fatto di mangiare un essere umano e poi il fatto di consumare un vegetale sarà anch’esso percepito come un fatto di crudeltà.

Riferite ai vostri simili che l’amore animale è vero e nobile quanto l’amore umano, forse, addirittura, a volte più autentico perché più assoluto, perché è dono perfetto, senza malizia, senza calcolo: non ha mai nulla a che vedere con i vostri “ti amo se mi ami anche tu”.