Home Produzioni LB Articoli LB Cretinetti Letta dixit

Cretinetti Letta dixit

129
1
Alberto Sordi nel film il vedovo chiamato: "Cretinetti" dalla Valeri
Alberto Sordi nel film il vedovo chiamato: “Cretinetti” dalla Valeri

Letta dixit
Enrico Letta chiede lo stop alla norma: «Il Governo ritiri il primo comma dell’articolo 434bis di riforma del Codice Penale. È un gravissimo errore. I rave non c’entrano nulla con una norma simile. È la libertà dei cittadini che così viene messa in discussione» Il governo lo ritiri, è contro la libertà; il testo incriminato secondo il francese del PD, sarebbe questo: «Invasione di terreni o edifici per raduni pericolosi per l’ordine pubblico o l’incolumità pubblica o la salute pubblica».
Cretinetti, lo era forse il vostro green pass?

  • Estensione dell’obbligo di Green Pass ai corsi di formazione privati svolti in presenza. 
  • Riduzione della durata del Green pass  base a 6 mesi invece che 9,  a partire dal 1 febbraio 2022. 

Il decreto legge 1 del 7.1. 2022 introduce invece:

  1.  Obbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni a partire dall’8 gennaio 2022. Questo significa che per i lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età necessità di Green Pass Rafforzato (Super green pass) per l’accesso ai luoghi di lavoro, a partire dal 15 febbraio 2022 e fino al 15 giugno 2022. 
  2. Obbligo vaccinale anche per il personale universitario, docente e non, applicabile  senza limiti di età, come già succede per il personale scolastico. Per la nostra Costituzione art.32: ” Nessuno può essere obbligato  a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.
    I ragazzi partecipanti al rave party di Modena ANSA /SERENA CAMPANINI
    Quella del green pass, per lei, sarebbe libertà?
    Avrei voluto vedere la sua reazione se uno dei suoi 3 figli fosse stato all’interno di quell’immobile nello sballo tra alcol, droghe e musica sparata al massimo? O nel caso di  un incidente qualsiasi per la pericolosità dell’immobile privato occupato abusivamente ci fosse scappato il morto e qualche ferito grave o abusi sessuali? No, non c’entra nulla la libertà individuale, ma il rispetto degli altri e dei luoghi. A dar manforte all’ex segretario del PD il manipolo dell’opposizione e di molti media, così sensibili, pare, ai “rave party”, cioè allo sballo o al delirio di gruppo (3/5000 persone) in luoghi d’altri occupati abusivamente. (Parma, 01/11/2022)

Luigi Boschi 

Previous articleEnzo Bianchi: i Santi nostri compagni di viaggio
Next articleMosca minaccia l’accordo sul grano ma è un’arma a doppio taglio. Le precauzioni dell’Onu

1 COMMENT