Home Produzioni LB Articoli LB Dante, Inferno, Canto 32 esimo pone i parenti infami (malvagi traditor) nel...

Dante, Inferno, Canto 32 esimo pone i parenti infami (malvagi traditor) nel lago gelato di Cocito

247
0
Link

I parenti traditori sono i dannati  che Dante pone nella prima zona (Caina) del IX Cerchio dell’Inferno, detta così dal nome di Caino che secondo il racconto biblico uccise il fratello Abele (Gen., IV, 8); la loro pena è descritta nel Canto XXXII (32 esimo) dell’Inferno e consiste nell’essere imprigionati nel lago ghiacciato di Cocito, dal quale emerge solo la loro testa rivolta all’ingiù. In fondo nella zona di Lucifero con le sue sei ali che sbattono e producono un vento gelido, che congela le acque del fiume infernale.

2011-12- — The Divine Comedy (La Divina Commedia, La Divine Comedie), Inferno, Canto 32 : The traitors frozen in the ice of Cocytus – by Dante Alighieri (1265-1321) – Engraving by Gustave Dore (1832-1883), 1885 — Image by © Stefano Bianchetti/Corbis

“Non fece al corso suo sì grosso velo
di verno la Danoia in Osterlicchi,
né Tanai là sotto ‘l freddo cielo,
com’era quivi; che se Tambernicchi
vi fosse su caduto, o Pietrapana,
non avrìa pur dall’orlo fatto cricchi.

E come a gracidar si sta la rana
col muso fuor dell’acqua, quando sogna
di spigolar sovente la villana,
livide, insin là dove appar vergogna
eran l’ombre dolenti ne la ghiaccia,
mettendo i denti in nota di cicogna.
Ognuna in giù tenea volta la faccia;
da bocca il freddo, e da li occhi il cor tristo
tra lor testimonianza si procaccia”.

Le proteste iniziano laddove la Giustizia e il diritto falliscono e non tutelano le persone. E non è un caso isolato… Maledetti traditor, privi di vero amore, usurpatori di dignità altrui, su di voi cadrà ogni peggior calamità tanto da lascervi senza lacrime. (Parma, 16/03/2021)
Luigi Boschi