Home Argomenti Religioni e Spiritualità Io vi darò lingua e sapienza

Io vi darò lingua e sapienza

238
0

Gesù disse ai suoi discepoli: «Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagòghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e a governatori, a causa del mio nome. Questo vi darà occasione di render testimonianza. 
Mettetevi bene in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò lingua e sapienza, a cui tutti i vostri avversari non potranno resistere, né controbattere. 
Sarete traditi perfino dai genitori, dai fratelli, dai parenti e dagli amici, e metteranno a morte alcuni di voi; sarete odiati da tutti per causa del mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo perirà. 
Con la vostra perseveranza salverete le vostre anime».

Ci sono e ci saranno delle occasioni, non proprio favorevoli, dove si può rendere testimonianza. E sono occasioni in cui possiamo dimostrare di essere “vivi” e non prigionieri senza scopo. Siamo abituati a vivere in condizioni favorevoli, con esteriorità piene di sfarzo di ogni genere. In un‘era dove è possibile avere tutto ciò che si desidera deve essere assai difficile condurre una vita gradita a Dio.

Dove è disponibile un così forte “stimolo” esteriore, nessun uomo pensa sicuramente al sacrificio, ancora molto meno ad una rinuncia di se stesso, attraverso la quale ogni spirito immortale viene risvegliato e può essere ricongiunto al suo Creatore. E in condizioni “difficili”, colui che ha come fondamento della sua vita la Roccia, può ben sopportare tempeste e inondazioni, dando testimonianza della sua solidità e di Colui che gli da tale forza.

Solo chi testimonia al suo prossimo nel giusto ordine, solo costui costruisce una casa su un terreno roccioso. E questo terreno roccioso è Gesù; cominciando con Gesù,  potremo fare tutto bene e al meglio, senza di Gesù, però, non potremo fare nulla.

Ma quando qualcuno comincerà seriamente a istruire il suo prossimo sul Signore, non deve meditare a lungo, tra sé, sul modo più proficuo di iniziare. Il Signore Stesso infatti gli metterà le parole giuste nel cuore e nella bocca.

E sapendo ora anche questo, non potremo fare un passo falso nell’istruire nel Suo Nome il nostro prossimo. Chi però non osserverà questo completamente, costui presto e con facilità prenderà vie sbagliate, sulle quali egli, insieme ai suoi discepoli, difficilmente riuscirà a districarsi del tutto.

La vostra testimonianza sia verace.