Home Argomenti Scienze e Tecnologie Google: posta prioritaria, ricerca in tempo reale e telefonate

Google: posta prioritaria, ricerca in tempo reale e telefonate

1299
3

Paolo Attivissimo (il disinformatico)

Aggiornamenti multipli per gli utenti di Google

L’articolo è stato aggiornato dopo la pubblicazione iniziale

(attivissimo.blogspot.com) Google ha presentato una serie di novità interessanti per chi usa i suoi servizi di ricerca e di posta. La prima farà tremare le gambe a Skype, la società il cui programma omonimo è uno dei più noti e diffusi per effettuare telefonate via Internet a costo bassissimo o nullo: la chat vocale e video di Gmail, che prima consentiva videochiamate solo fra computer, ora permette anche di telefonare ai numeri di telefono normali.

Questa novità è limitata per ora agli utenti che si trovano negli Stati Uniti, ma verrà estesa progressivamente anche agli altri paesi. Senza dover lanciare un’applicazione apposita (come fa invece Skype), si potrà telefonare direttamente dalla pagina Web di Gmail. Per predisporre il servizio occorre andare a gmail.com/call e installare il software per la chat vocale e video, riavviando infine tutti i browser. Il servizio è compatibile con Windows XP o superiore, Mac OS X 10.4 o superiore, e con Linux). Quando sarà attivato, nell’area di chat della pagina di Gmail comparirà l’opzione di fare una telefonata, con tanto di tastiera classica.

A proposito di Gmail c’è un’altra novità: la Priority Inbox, o Posta Prioritaria nella versione italiana. Se il servizio è attivabile sulla vostra utenza, vedrete l’avviso in alto a destra, in rosso, nella pagina Web della vostra posta Gmail. Se scegliete di attivarlo, Google evidenzierà i messaggi di posta che ritiene siano più importanti, sulla base delle vostre abitudini: darà meno risalto ai messaggi dei mittenti che cancellate e più importanza a quelli dei mittenti con i quali scambiate più mail. A differenza di un filtro tradizionale, la Posta Prioritaria impara man mano le preferenze dell’utente: una sorta di antispam alla rovescia. Per chi accede a Gmail usando un programma di posta invece della pagina Web, la Posta Prioritaria avrà un’etichetta in più, denominata "Importante", che verrà applicata appunto ai messaggi che Gmail ritiene siano più importanti.

Visto che si parla di pagine Web, da ieri c’è anche una versione nuova fresca fresca, la 6.0.472.53, di Chrome, il browser di Google, che offre un’interfaccia ancora più semplificata e un’esecuzione ancora più veloce e stabile, oltre alla risoluzione di alcune vulnerabilità. Chi è già utente di Chrome dovrebbe vederlo aggiornarsi automaticamente.

Segnalo infine una novità nel campo delle ricerche con Google: la ricerca in tempo reale, disponibile presso www.google.com/realtime, oppure cliccando su Aggiornamenti nella colonna di sinistra della pagina dei risultati di Google. Questa nuova funzione offre appunto risultati costantemente aggiornati, inclusi quelli di Twitter, Facebook e altri social network, man mano che vengono pubblicati. È ora possibile effettuare ricerche cronologiche, specificando un periodo di tempo dal grafico generato automaticamente che mostra l’andamento temporale delle parole cercate, e circoscrivere i risultati a fonti provenienti da una specifica zona geografica (stato o città) per sapere di cosa stanno discutendo gli internauti di quella zona: una funzione comoda, per esempio, per essere informati sugli eventi della propria città o della località dove andrete in vacanza.

Previous article“La creatività sta morendo” L’allarme degli intellettuali
Next articleDomingo, Rigoletto record: un miliardo di spettatori nel mondo