Home Argomenti Scritture FELICE E LIBERO

FELICE E LIBERO

206
2

“Com’è felice colui che nacque e fu allevato
Per non ubbidire alla volontà di un altro;
La cui corazza è l’onestà dei suoi pensieri,
E la semplice verità la sua unica destrezza!

Libero dai legami servili, quest’uomo
Non si cura di emergere, né teme di cadere;
Padrone di se stesso, seppure non di fortune,
Pur non avendo nulla, possiede tutto”.

Sir Henry Wotton

Previous articlePIOVE
Next articleSul tuo viso