Home Produzioni LB Poesie LB GLOBALIZZAZIONE NAZISTA

GLOBALIZZAZIONE NAZISTA

51
2
Link

Dove vai?
Non c’è meta
solo un consumo infinito
di te,
i tuoi talenti
dissipati li vogliono. 
Se ne fregano del tuo amore
delle tue passioni…
Inutile per ogni cosa!
Non vogliono la tua gioia.
Solo la disperazione ti appartiene.
Non vogliono la tua energia
ma discariche umane
da riempire di ogni veleno,
con tutte le loro immondizie.
Vampiri assetati e affamati di vite
E sono disposti a tutto…
per la tua rovina…
non gliene frega nulla.

Industrie e processi produttivi
per la tua distruzione
pensati per la tua stupidità
e assuefazione.
Ti alimentano volutamente
con porcherie dal brand internazionale.
Cibo e terreni avvelenati
e ti rendono complice.
Riducono animali, esseri viventi,
prigionieri in gabbie, seviziandoli,
per il profitto.
Un olocausto legalizzato! 
Delle loro urla se ne fregano.
Con gli spot manipolano la realtà
e ti vendono l’illusione…
ti seducono per restare nell’ignoranza…
e impotente.

Solo rifiuto è il tuo destino.
E tu ti adegui ad esserlo
non vuoi sapere, ti rifiuti di conoscere…
preferisci i richiami dei balocchi,
conformarti,
godere della miseria mascherata,
della tua droga quotidiana
tossico e abbandonato…
confezionato per i servizi sociali
e a degente terminale.

Senza identità,
senza qualità
con il linguaggio dell’apparato
prigioniero di spietati pirati… 
uno zombi disposto a tutto
questo vogliono di te
è questo il loro progetto:
la tua vita un cassonetto
funzionale ai kapò e ai gerarchi
è la globalizzazione del nazismo
governato dalle armi,
edulcorato dal consumo
e dallo spettacolo
a cui tutti, nella irresponsabilità collettiva,
partecipano.

E si credono liberi…
gli han tolto le condizioni economiche,
distrutte le organizzazioni sociali,
derubati del mondo,
privatizzato,
pagato da tutti, ma in mano a pochi,
in cui l’accesso
è divenuto un privilegio.
(Parma, 14/04/2011)

Luigi Boschi

2 COMMENTS