Home Rubriche Mara Muratori … tramontate stelle, all’alba vincerò …

… tramontate stelle, all’alba vincerò …

259
0

… le supreme, eccelse note del concerto, trasmesso da Petra in onore del nostro concittadino " big Luciano e del suo straordinario talento ", danzano e si rincorrono nell’aria magica di questa ultima serata dell’anno che se ne va. Volteggiano tra indecorosi scoppi di botti e petardi. Inutile quanto sciocco coronamento di questa notte particolare. Petra… una delle mete più interessanti di carattere archeologico e turistico. Degna, spettacolare cornice per un evento così rappresentativo. Musica colta. Profonda. Elevata. Emozioni. Batticuore. Trepidazione. Sconvolgimento. Perchè la musica è l’unico linguaggio, veramente universale, che obbliga all’attenzione la colta come la più rozza delle persone. Tale da lasciare una spiccata traccia in ciascuno di noi. Dentro di noi. Fuori di noi. Intorno a noi. Io non sono sfuggita a questa " trappola "Anche e soprattutto per il grande amore , verso di essa, che hanno saputo inculcarmi i miei genitori.

Le arie, i brani che ho ascoltato e gustato… li ho conosciuti da bambina. Sentiti mille volte. Durante i giochi in giardino. Quasi piacevole nenia che accompagnava, a volte, il sonno. Altre volte momenti allegri. Altre ancora momenti tristi. Recando, ogni volta, una grande gioia di vivere, di amare, di esistere. Fino al momento in cui un repellente, orribile evento farà mutare questo mio grande amore. Quando mia madre mi portò a Petra, in ancor giovane età, nonostante la meraviglia unica, irripetibile, sublime del luogo non ne ebbi l’immagine che ne ho questa sera. Primogenita di una normalissima coppia. Mi mostrai , ben presto, distratta, scanzonata, ribelle, selvaggia. Ora, davanti a quello scenario che si ripropone superbamente ai miei occhi, sono vinta da una commozione profonda. Violenta. Quasi un sussulto. Una vergogna. Una umiliazione. Ora. E’ diverso il mio modo di vedere. Di avvertire. Di avvicinarmi alle cose. Di apprezzarle. Di sentirle. Di vivere. Vengo allontanata dai ricordi… dalla memoria… dal passato… poichè il concerto volge al termine. Nel contesto finale la musica si fa piu’ forte. Vibrante. Appassionata. Avvolgo il cuore, gonfio di emozioni… ricordi… rimpianti… nostalgia… rammarico, in un cartone e mi lascio dondolare su questa magia che si è avverata in una magica notte di S. Silvestro…   Mara

Previous articleIf I Were a Free Fallin’ Boy (Beyonce vs. Tom Petty) – A DJ Earworm Mashup
Next articleGenitori, provate a non ammazzare i vostri figli!