Home Argomenti Arte e Cultura Ecco cosa successe a Palermo il 23.2.1985

Ecco cosa successe a Palermo il 23.2.1985

61
0
Link

Articolo pubblicato sul giornale L’Ora del 22.2.1985, pag. 15, rubrica Spettacoli. Una serata di poesia "sonora" e "liquida" domani a Villa Pantelleria

L’attenuarsi delle neoavanguardie artistiche che, come tutte le avanguardie, hanno anche "lavorato per la propria morte", non esclude studiosi e operatori del settore di rivedere o di "rivisitare" anch’essi – come si dice oggi – autori e opere che si sono cimentati nella ricerca e sperimentazione di forme espressive così diverse e meno accessibili al pubblico tradizionale delle arti visive, del teatro, della musica e così via.

Una riproposta del genere ci viene ora da Arrigo Lora-Totino, teorico ed operatore tra i più riconosciuti in campo internazionale, per la ricerca di interrelazioni fra poesia visuale e sonora, musica elettronica e situazioni plastiche il quale, venendo da Torino, farà vedere ed ascoltare a Palermo "Il teatro della parola".

Domani sera, infatti, alle ore 21, si svolgerà a Villa Pantelleria, una mimodeclamazione di poemi delle avanguardie storiche e contemporanee messa in atto dallo stesso Lora-Totino, con l’ausilio di una seconda voce, quella di Consuelo Lupo.

I testi appartengono ai maggiori protagonisti del Futurismo: Palazzeschi, Balla, Soffici, Cangiullo, Marinetti, Depero, Morpurgo, Cervelli, Escodamè, Gerbino, Evola: mentre nella distinzione di avanguardie europee sono raggruppati i nomi di Ungaretti, Morgenstern, Stramm, Albert-Birot, Chlebnikov, Huelsenbek, Ball, Scwitters, Breton, Tzara, Ray, Isou, Hirsal, Havel, Jandl, Paulo Paes, Spatola, Ruhm, Cena; più la poesia ginnica, sonora e liquida dello stesso Lora-Totino.

L’iniziativa, mediata e organizzata da Ignazio Apolloni dell’Intergruppo-Singlossie di Palermo, si rivela sin d’ora di particolare interesse, anche perché essa offre l’occasione di riconsiderare – con maggiore distacco critico – prodotti tra i più discussi della cultura del nostro tempo.

Francesco Carbone

La Toscanini