Home Argomenti Skenet FAUSTO PARAVIDINO

FAUSTO PARAVIDINO

24
0
Link

Università di Parma- Teatro Due
terzo incontro 13 Febbraio 2007

Martedì 13 febbraio
presso Teatro Due, in Viale Basetti, 12/A, alle ore 17.00, si terrà l’appuntamento conclusivo di “Ritratti d’Artista – 2. Gli Studenti incontrano 3 protagonisti della stagione 2006/07 di Teatro Due”, serie di incontri organizzati dall’Università degli Studi di Parma, rivolti agli studenti universitari e aperti alla cittadinanza, moderati dal prof. Luigi Allegri, docente di Storia del Teatro e dello Spettacolo presso l’Ateneo parmense.

Protagonista di questo ultimo incontro sarà l’attore, autore e regista Fausto Paravidino, artista giovane ma già molto noto nei teatri italiani ed europei e interprete di film come Lavorare con lentezza e Texas. Quest’ultimo, di cui Paravidino è anche regista e coautore, è stato presentato alla 62° edizione (2005) della mostra internazionale del cinema di Venezia.

L’iniziativa avrà luogo in occasione dell’anteprima dello spettacolo Genova 01, un’orazione civile, scritta su commissione per il Royal Court Theatre di Londra, sui fatti del G8 di Genova nel 2001, in scena a Teatro Due dal 1/03 all’11/03/07.

“Ritratti d’Artista – 2” è un’iniziativa promossa dall’Università degli Studi di Parma, nell’ambito delle convenzioni stipulate con numerose realtà artistiche della città, in particolare cinema e teatri, per stimolare gli studenti ad avvicinarsi al mondo dell’arte nell’ottica di uno scambio e di una contaminazione reciproca tra giovani e artisti.

******************

Lo spettacolo
Scritta su commissione per il Royal Court Theatre di Londra Genova 01 è un’orazione civile sui fatti del G8 di Genova del 2001. È una breve tragedia dove tutto è riferito. I personaggi non vengono rappresentati, sulla scena c’è solo un coro composto da rappresentanti dell’umanità. Il testo è nato come un’instant play ed ha subito numerose riscritture nel corso del tempo, a mano a mano che affioravano nuovi particolari sulla tragedia di Genova e che venivano prodotti nuovi allestimenti.
Il testo è attualmente ancora molto rappresentato in Europa, questa è la sua quarta produzione in Italia.
“Questo è un racconto al presente di persone reali. Sono già stati scritti tanti libri e fatti tanti film su Genova. Iniziano tutti nello stesso modo: questa non vuole essere una ricostruzione fedele dei fatti di Genova, ma una cronaca di quello che io ho potuto personalmente osservare…” (da Genova 01)

Note biografiche su Fausto Paravidino
Fausto Paravidino è nato a Genova nel 1976 ed è cresciuto nel basso Piemonte dove ha iniziato a fare teatro in una filodrammatica.
Ha frequentato il primo anno della scuola di recitazione del Teatro Stabile di Genova, dove ha conosciuto e fatto amicizia con numerosi attori. Insieme a loro ha fatto compagnia, lasciato la scuola e cercato fortuna nella capitale, dove vive e lavora ancora oggi.
Nel frattempo ha iniziato a scrivere per il teatro e a mettere in scena quello che ha scritto insieme a vecchi o nuovi amici. Ha scritto sette commedie che si chiamano: Trinciapollo, Gabriele (insieme a Giampiero Rappa), 2 Fratelli (Premio Tondelli ’99 – Premio UBU 2001), La Malattia della Famiglia M (Premio Candoni Arta Terme 2000), Natura Morta in un Fosso, Noccioline (Testo commissionato dal National Theatre, Londra) e Genova 01 (Testo commissionato dal Royal Court Theatre, Londra). Ha lavorato come attore per il cinema e la televisione. Ha scritto per la televisione e per Radio3 (Teatrogiornale, la commedia radiofonica “Messaggi” della quale ha curato anche la regia).
È pubblicato da Ubulibri. Lavora come attore per il teatro il cinema e la televisione.
Ha curato la regia di Natura Morta in un fosso per il teatro Stabile di Bolzano (debutto Bolzano 12 novembre ’03) e la traduzione in italiano de Il luogotenente di Inishmore, di Martin Mc Donagh e de La Chiusa di Conor Mc Pherson per il Teatro Stabile di Genova. Ha diretto e interpretato il film Texas basato sulla sceneggiatura che ha scritto insieme a Carlo Orlando e Iris Fusetti, prodotto dalla Fandango di Domenico Procacci, che è stato presentato alla 62° mostra internazionale del cinema di Venezia.
Le sue commedie sono rappresentate un po’ in tutta Europa, attualmente lavora per il cinema e per la televisione. (Parma, 9 febbraio 2007)