Home Produzioni LB Articoli LB La novità del Festival Verdi 2012 di Parma è stata l’arrivo di...

La novità del Festival Verdi 2012 di Parma è stata l’arrivo di Carlo Fontana e Paolo Arcà al Regio

196
0

L’incarico di Carlo Fontana ad Amministratore esecutivo della Fondazione Teatro Regio e di Paolo Arcà a direttore artistico del Teatro dal 1 ottobre 2012, sono state le vere novità del Festival Verdi 2012 di Parma che tutti si augurano possano dare al Teatro parmigiano quella svolta necessaria dopo gli anni di Meli.

Significativi in questo primo mese di nomina di Fontana alcuni passaggi della sua attività:
a) l’arrivo di 1.500.000 euro da Arcus incagliati dal 2010;
b) l’accordo sindacale per la stabilizzazione programmata dei lavoratori precari;
c) il progetto per la formazione di una nuova orchestra in collaborazione con la Fondazione A.Toscanini e il Conservatorio Arrigo Boito. Un ensemble che possa interagire al Regio con la Toscanini.
d) pianificazione della Stagione lirica 2013
Tutto questo mentre si svolgeva felicemente con successo di pubblico il programma del Festival dal 1 al 28 ottobre.

Le polemiche sulla OTR di Pellegrini e Maghenzani a cui è stato diffidato l’uso del nome “Orchestra del Teatro Regio” e richiesto il rilascio del locale in uso, sono ormai destinate a divenire poca cosa rispetto all’ energica rotta impressa dalla nuova governance che non può certo accettare o soggiacere alle pratiche gestionali e artistiche dei Pellegriner fathers adottate in questi anni, né prestare il fianco a polemiche strumentali che nulla hanno a che vedere con il bene del Teatro.
A testimonianza del taglio di qualità che si vuol dare alla nuova ensemble, oganizzata secondo il CCNL e non con il caporalato musicale, al progetto per la selezione e formazione ha dato la propria disponibilità a collaborare con il direttore artistico Paolo Arcà il noto violoncellista di Parma Enrico Bronzi professore al Mozarteum Salzburg. Non solo, ma compatibilmente con i suoi impegni già assunti si è dichiarato disponibile a esserne parte. (Parma, 31/10/2012)

Luigi Boschi

Previous articleRegio, prime assunzioni. Quattro precari regolarizzati
Next articleMAURIZIO CROZZA 30/10/2012 – “Cambiamenti epocali…