Home Dossier Europa Concerto del La Filarmonica Toscanini per Parma candidata a capitale europea...

Concerto del La Filarmonica Toscanini per Parma candidata a capitale europea giovani 2027 Sabato 8 giugno, Auditorium Paganini, ore 18

19
0
Marcello Bufalini

La Filarmonica Toscanini protagonista del concerto per Parma candidata a capitale europea giovani 2027 in collaborazione con il Museo Cervi ed il Comune di Parma.

Marcello Bufalini

Sabato 8 giugno, Auditorium Paganini, ore 18 dirige Marcello Bufalini con Stefania Panighini voce recitante in Pierino e il lupo di Prokof’ev e Introduzione di un giovane all’orchestra op. 34 di Britten (ingresso gratuito)

Stefania Panighini

Tra i ruoli fondamentali della musica c’è quello insostituibile di veicolare gli stati d’animo, ma anche quello di accenderli e di trasmetter le idee creando connessioni forti. Il concerto dell’8 giugno all’Auditorium Paganini intende parlare dei valori dell’Europa unita servendosi della musica, dando voce nel contempo a chi a partire dagli anni ’40 ai nostri giorni ha combattuto per quella causa a partire da Altiero Spinelli e Ernesto Rossi, gli autori del Manifesto di Ventotene, propugnatore dell’idea di un’Europa frutto di una Confederazione di Stati. L’evento, una collaborazione tra Comune di Parma, Museo Cervi e La Toscanini, viene promosso in occasione di Parma candidata capitale europea giovani 2027 e protagonista sarà la Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Marcello Bufalini.

Il concerto – ad ingresso gratuito- che avrà luogo alle ore 18 prevede l’esecuzione di Purcell Ouverture Trumpet da The Indian Queen, di Britten  Introduzione di un giovane all’orchestra op. 34 e Pierino e il lupo di Prokof’ev: due opere accomunate dal fatto che sono dedicate ai giovani e raccontano, tramite una voce recitante, i segreti dell’orchestra e la bellezza della musica: la prima illustra i colori dei suoni degli strumenti, mentre la seconda fa parlare gli strumenti stessi abbinandoli agli animali protagonisti dell’amatissima favola.

«La musica con i giovani per l’Europa: la premessa per un tempo di pace, di bellezza, di fiducia – commenta Albertina Soliani presidente dell’Istituto Alcide Cervi- . Il sogno europeo appartiene tutto intero alla nuova generazione e nasce dall’antifascismo di allora come quello vissuto da Arturo Toscanini. Il tempo che la città di Parma sta vivendo è molto fecondo e il nostro augurio è che vinca la sfida dell’Europa. Le parole che ascolteremo insieme alla musica sono quelle di donne e di uomini che hanno dedicato la loro vita alla cultura politica europea.  Di questo oggi ha bisogno il mondo intero.»

Oltre a brani dal Manifesto di Ventotene Per una Europa libera e unita di Altiero Spinelli e Ernesto Rossi, vengono letti riflessioni da Lettere e Diario 1941 – 1943 di Etty Hillesum da La Saggezza e l’audacia. Discorsi per l’Italia e per l’Europa di David Sassoli e da L’Europa è di chi la vuole di Davide Coppo. A dare voce a queste parole sono Emma Nicolazzi Bonati, Lorenzo Bisceglie, Eleonora Castagnini tre studenti universitari che fanno parte della consulta cittadina degli studenti, mentre sarà Stefania Panighini la voce narrante in Pierino e il lupo di Prokof’ev e ne Introduzione di un giovane all’orchestra op. 34 Britten.

Per informazioni telefonare allo 0521/391339, scrivere all’indirizzo biglietteria@latoscanini.it.