Home Skenet Fondazione Arturo Toscanini Filarmonica e Orer La Toscanini NEXT, Virtuosismi e nuove sonorità il 16 e 18 luglio...

La Toscanini NEXT, Virtuosismi e nuove sonorità il 16 e 18 luglio 2021 al Parco della Musica di Parma

87
0
Link
Mihaela Costea primo violino
Mihaela Costea primo violino

Virtuosismi e nuove sonorità

La freschezza ed originalità de La Toscanini NEXT e le interpretazioni virtuose

degli Archi de La Toscanini, con Mihaela Costea

violino solista e concertatore, protagonisti il 16 e 18 luglio dei prossimi appuntamenti di Estate al Parco della Musica. 

Estate al Parco della Musica, la rassegna estiva realizzata in collaborazione con il Teatro Regio di Parma, prosegue con due appuntamenti che spaziano dalla vivace progettualità de La Toscanini NEXT ad un programma che vede protagonisti il violino e il virtuosismo violinistico con gli Archi de La Toscanini.

La Toscanini next

Il 16 luglio, ore 21.30, La Toscanini NEXT, l’orchestra formata da musicisti under35, frutto di un innovativo percorso di Alta Formazione realizzato in collaborazione e con il sostegno della rete culturale della Regione Emilia-Romagna, proporrà un programma rappresentativo dei quattro principali ambiti repertoriali su cui è basato il corso di formazione.

Il Maestro Roger Catino dirigerà i giovani musicisti de La Toscanini NEXT nell’esecuzione de la Tosca Suite, da Giacomo Puccini, Adios noniño, Oblivion, Escualo e Libertango di Astor Piazzolla, The Final Countdown degli Europe, tre brani tratti da famosi film come Monty Norman, da “James Bond”, James Horner, da “La maschera di Zorro”, Klaus Badelt, da “I pirati dei Caraibi”, Peter Gunn, da “The Blues brothers”. La Toscanini Next eseguirà poi il Madley degli eroiHans Zimmer, da “Il Gladiatore”, Trevor Jones, da “L’ultimo dei mohicani”, Lalo Schifrin, da “Mission Impossible”. Chiuderà la serata La Valchiria da Richard Wagner. 

Andrea Coruzzi – fisarmonicista

«Per noi sono programmi molto divertenti da suonare – spiega Andrea Coruzzi giovanissimo e talentuoso fisarmonicista de la Toscanini NEXT –. Si tratta di brani che richiedono abilità tecniche e virtuosistiche ma anche molta espressività. Il nostro è un organico molto particolare e il percorso che stiamo facendo è davvero straordinario. Tecnicamente dobbiamo cercare di essere molto precisi perché per suonare la musica classica in chiave moderna bisogna essere inattaccabili dal punto di vista tecnico. Per questo dobbiamo molto al Maestro Catino che ha scritto arrangiamenti impressionanti e bellissimi perché hanno alla base una idea compositiva ricercata in grado di condurci alla realizzazione di nuove sonorità».

Cinque sassofoni, tre chitarre, due bassi elettrici, synth, vibrafono, marimba e fisarmonica sono gli strumenti che, assieme a flauti, clarinetti, tromba e trombone, consentono a La Toscanini NEXT interpretazioni moderne e creative così nel suono come negli arrangiamenti. Un importante lavoro proprio su questi ultimi, eseguito dagli stessi musicisti oltre che dal direttore Roger Catino, permette di offrire al pubblico nuove idee sonore e un tocco di originalità e creatività ai brani proposti proponendo nella strumentazione e nell’orchestrazione idee compositive moderne ed alternative appositamente create per questo tipo di organico.

Mihaela Costea, violino solista e concertatore e gli Archi de La Toscanini, si esibiranno il 18 luglio sempre alle ore 21.30, in un programma che vede protagonisti il violino e il virtuosismo violinistico. Le trascrizioni, eseguite da Francesco Fiore, sono state commissionate appositamente per questo concerto. Compongono il programma grandi autori del repertorio violinistico ottocentesco, come Henryk Wieniawski, con le Variazioni su un tema originale op. 15, Niccolò Paganini, con il Cantabile, l’Introduzione e Rondò capriccioso op. 28 di Camille Saint-Saens e, di Jean-Henri Dupin, il Tema e variazioni dalla Traviata di Giuseppe Verdi. Tra i brani anche la Meditazione dalla Thais di Massenet, un intermezzo sinfonico dall’opera Thaïs , celebre solo violinistico del repertorio operistico. Un pezzo di assoluta espressività proposto, nell’occasione, in una versione per orchestra d’archi e composto in re maggiore, tonalità amata dai violinisti.

Le attività de La Toscanini sono realizzate grazie al contributo di: Ministero della Cultura, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, Fondazione Cariparma, Fondazione Monteparma, Crédit Agricole, Barilla, Cepim, Dallara, Chiesi, Gruppo Hera, Camera di Commercio, Cavalieri & Amoretti, Opem, F.lli Galloni, Dulevo, Conad, Camst, Ascom, Pusterla 1880, Assicoop Emilia Nord-Gruppo Unipol, Parmalat, Verdissime.com, Rotary Club Salsomaggiore Terme.

Si ringrazia il Paganini Congressi per la concessione degli spazi necessari alla realizzazione della rassegna Estate al Parco della Musica.

La sera del Concerto gli ingressi consentiti per il pubblico saranno quelli di Via Toscana (con Parcheggio), Viale Madre Teresa e Viale Barilla. 

I biglietti della Rassegna Estate al Parco della Musica saranno in vendita al costo di 15 € biglietto intero e 10 € biglietto ridotto under 30 presso la biglietteria del CPM Arturo Toscanini (0521-391339 e [email protected]) negli orari di apertura della biglietteria e dalle 20.30 la sera stessa del concerto. On line – fino alle ore 17 del giorno stesso del concerto -sul sito www.biglietterialatoscanini.it.

Orari biglietteria: da martedì a sabato ore 10.00 – 13.00. Giovedì, venerdì e sabato anche dalle 14.30 alle 1700. Domenica, lunedì e festivi chiuso.

ESTATE AL PARCO DELLA MUSICA
PROGRAMMI DEL 16 E 18 LUGLIO  

Venerdì 16 luglio 2021, ore 21.30

Roger Catino Direttore

LA TOSCANINI NEXT

Rielaborazioni musicali di Roger Catino

 

Giacomo Puccini

Tosca suite

 

Astor Piazzolla

Adios noniño

Oblivion

Escualo

Libertango

 

Europe 

The Final Countdown

 

Film Suite

Monty Norman, da “James Bond”

James Horner, da “La maschera di Zorro”

Klaus Badelt, da “I pirati dei Caraibi”

 

Henry Mancini

Peter Gunn, da “The Blues brothers”

 

Medley degli eroi

Hans Zimmer, da “Il Gladiatore”

Trevor Jones, da “L’ultimo dei mohicani”

Lalo Schifrin, da “Mission Impossible”

 

Richard Wagner

La Valchiria

La Toscanini