Home Dossier Festival Verdi 2017 I vincitori della nona edizione dell’European Opera-directing Prize

I vincitori della nona edizione dell’European Opera-directing Prize

474
0

Il regista Andrea Bernard, lo scenografo Alberto Beltrame e la costumista Elena Beccaro firmeranno l’allestimento de La traviata al Festival Verdi 2017

In occasione della conferenza “Dialog(ue)” di Opera-Europa a Berlino, è stato annunciato il team creativo vincitore della nona edizione dell’European Opera-directing Prize che, grazie a un accordo di collaborazione siglato con il Teatro Regio di Parma, firmerà l’allestimento de La traviata in scena al Teatro Giuseppe Verdi di Busseto nell’ambito del Festival Verdi 2017.

La giuria, presieduta da Graham Vick, regista e direttore artistico della Birmingham Opera Company, ha premiato gli italiani Andrea Bernard(regista), Alberto Beltrame (scenografo) e Elena Beccaro (costumista) Dopo aver valutato tutti i progetti partecipanti, la commissione ne ha ammessi 5 alla fase finale del concorso, richiedendo ai registi finalisti di provare alcune scene dell’opera, così come da loro concepita, di fronte alla giuria, per poter valutare anche la loro capacità di lavorare in scena e guidare un ensemble di cantanti.

Oltre 70 i progetti di messinscena giunti al più prestigioso concorso europeo dedicato a giovani registi, scenografi e costumisti, indetto ogni due anni dall’Associazione tedesca Camerata Nuova e quest’anno per la prima volta dedicato a un’opera verdiana. I 185 giovani artisti partecipanti al concorso, provenienti da 21 diversi paesi, hanno dovuto presentare un progetto artistico che rispettasse le indicazioni tecniche del Teatro Giuseppe Verdi di Busseto per il quale è concepito e secondo le indicazioni di budget fornite. Un esercizio concreto di produzione sostenibile.

“Allestire un’opera come La traviata nelle terre che hanno dato i natali a Giuseppe Verdi, in un Teatro così carico di significato e nell’unico Festival al mondo dedicato al Maestro, sarà per giovani vincitori una sfida, ma anche un grande onore – dichiara Armin Kretschmar, Presidente di Camerata Nuova – e noi siamo felici di poter offrire loro questa opportunità davvero unica.

“La collaborazione con Camerata Nuova e Opera Europa porta il Teatro Regio di Parma e il Festival Verdi 2017 in Europa nel segno dei giovani – dichiara Anna Maria Meo, Direttore generale del Teatro Regio – e questo premio rappresenta per noi una nuova, preziosa occasione che ci consente di offrire a giovani talenti prestigiose occasioni di formazione ed esperienza in un luogo speciale qual è Busseto”.

“È la prima volta che i partecipanti all’European Opera-directing Prize si misurano con un’opera di Giuseppe Verdi – dichiara Nicholas Payne Presidente di Opera Europa – e trovo che il Festival Vedi sia il migliore contesto per un debutto così speciale”. 31/10/2016 

Fonte Link http://www.teleducato.it/news/28509/annunciati-i-vincitori-della-nona-edizione-dell-european-opera-directing-prize.html

Dal Corriere della Musica

“Il ventinovenne Andrea Bernard si è imposto nella fase finale della
nona edizione del Premio europeo di regia operistica promosso
dall’associazione Camerata Nuova di Wiesbaden con il patrocinio di
Opera Europa. Nativo di Bolzano, Bernard ha collaborato come
assistente alla regia in varie produzioni operistiche di Pier Luigi
Pizzi, Damiano Michieletto e Christof Loy e firmato produzioni di
prosa come regista e scenografo, oltre a aver curato riprese di
allestimenti lirici. Bernard si è imposto nella finale tenutasi alla
Komische Oper di Berlino ***convincendo la giuria presieduta da Graham
Vick***, regista e direttore artistico dell’Opera Birmingham Company,
e formata da Barbara Minghetti, consulente per i progetti speciali del
Teatro Regio di Parma, Christina Scheppelmann, sovrintendente del Gran
Teatre del Liceu di Barcelona, Peter Spuhler, Sovrintendente del
Badisches Staatstheater di Karlsruhe, e Dieter Kaegi, direttore del
Teatro di Biel Solothurn. Il progetto presentato da Andrea Bernard con
le scene di Alberto Beltrame e i costumi di Elena Beccaro verrà
realizzato al Teatro Regio di Parma nell’ambito del Verdi Festival
2017  grazie alla dotazione di 20 mila euro del premio. Non è
invece stato assegnato il secondo premio. mentre il terzo è andato
ex-aequo al britannico Max Hoehn e all’italiano Martin Verdross che
riceveranno una dotazione di 5 mila euro oltre a un’esperienza come
assistenti alla regia in un allestimento operistico in un teatro
europeo.”

Fonte Link http://www.giornaledellamusica.it/news/?num=118544