Home Produzioni LB Articoli LB Lirico di Cagliari: Claudio Orazi chiama Mauro Meli alla direzione artistica

Lirico di Cagliari: Claudio Orazi chiama Mauro Meli alla direzione artistica

426
1

Mauro MeliClaudio Orazi

La nuova accoppiata di clown il bianco e il rosso del circo Lirico di Cagliari
Il teatro Lirico di Cagliari è divenuto ormai il teatro dell’opera buffa italiana. Oltre ai paurosi deficit di bilancio, non smette di sorprendere nel giro di nomine!! E di scontri nel CDA, poi CDI. Entrambi molto tumultuosi. Troppi interessi non solo artistici? Pare che qualche tempo fa Alessio Loi (da tre anni nel CDA del Banco di Sardegna) si sia dimesso dal CDI del Lirico per divergenze insanabili con gli altri componenti. Scrissi allora, sbagliando, e mi è d’obbligo quindi questa rettifica, per accettare il posto nel CDA del Banco di Sardegna, mentre per ristabilire la verità, lo era già da tre anni.

Il triste Claudio Orazi necessitava della spalla comica. Senza, lo spettacolo non funziona. Appena nominato sovrintendente del Lirico di Cagliari (130.000 euro+ 30.000 di bonus),Orazi propone nella seduta del CDI del 03/12/2015, guarda un po’ chi?, il suo rivale di cordata Mauro Meli, come direttore artistico. A chi non verrebbe subito il sospetto che vi sia stato un preaccordo? Orazi è palesemente il cavallo di Troia per fare rientrare l’uscente Meli come direttore artistico (quindi senza alcuna responsabilità amministrativa). Quali manovre e interessi è capace di muovere il chitarrista sardo. Sembra che quel posto da cui si prolificano ingenti capitali e indebitamenti annuali, riconosciuto da tutti, anche dal Ministero, per l’oculata gestione, sia ormai riserva di caccia del pastore sardo, ritornato a casa dopo le peregrinazioni italiche (in particolare Milano e Parma dove il suo ricordo rimane indelebile). Meli diviene quasi simpatico per la sua ostinazione e caparbietà contro ogni mose e moloch… e capacità nel saper muovere ogni pedina e adottare ogni tattica di guerra (qualcuno dice: “saprebbe vendere anche il ghiaccio a pinguini”).
Un po’ di parapiglia di scena al CDI, interrotto e aggiornato al prossimo mercoledì 09 dicembre 2015. Ma sembra ormai cosa fatta. Se Orazi non avesse avuto la certezza, non l’avrebbe nemmeno proposto. Ma sapeva che quello era l’accordo pattuito prima ancora della sua nomina.
A questo punto ci sarà anche al Lirico un Malatesta capace di suonarle a Meli come avvenne alla Scala di Milano?  (Parma, 04/12/2015)

Luigi Boschi 

1 COMMENT

  1. Credevamo di aver visto tutto, ma proprio tutto. E invece la realtà ha superato le congetture più fantasiose. Uscito per due volte dalla porta (l’una volontariamente, l’altra non proprio), Mauro Meli rientra al Teatro Lirico di Cagliari. Questa volta nemmeno dalla finestra: i “muratori” devono proprio aver aiutato scavando un varco nel muro…
    Enrico