Home Argomenti Skenet Teatro Regio di Torino, il nuovo sovrintentende Schwarz annuncia un’opera sul calcio...

Teatro Regio di Torino, il nuovo sovrintentende Schwarz annuncia un’opera sul calcio e finali interattivi: “La lirica al tempo di Netflix”

293
0
Sebastian Schwarz

Tedesco, classe 1974, il successore di William Graziosi vuole un teatro aperto e nuovi titoli, che raccontino storie contemporanee: sta già lavorando con la English National Opera e Sky Uk per un’opera in parallelo ai mondiali 2022

Beatrice Manca 

Un’opera sul calcio, un teatro più aperto e contemporaneo, finali ‘interattivi’ da lasciare alla scelta del pubblico: così Sebastian Schwarz, il nuovo sovrintendente del Teatro Regio di Torino, immagina il futuro dell’opera lirica. “Il compito di un ente lirico è quello di portare avanti il ricco patrimonio di 420 anni di storia nell’epoca di Netflix e degli smartphone”, ha detto nella conferenza stampa di presentazione, alla presenza del sindaco Chiara Appendino. “Per farlo dobbiamo interpretare l’estetica contemporanea”.

Schwarz – tedesco, classe 1974 – è stato scelto per succedere a William Graziosi lo scorso 19 luglio. Plurilaureato e poliglotta, si presenta in conferenza stampa con una giacca blu elettrico, occhiali en pendant e un magnifico italiano. Ma soprattutto, con le idee chiare: un teatro dinamico e concentrato sul presente, attento ai gusti del pubblico. Innanzitutto, c’è l’affanno economico da superare: Schwarz parla di “debiti per 20 milioni“. Perciò per prima cosa bisogna “riconquistare la fiducia degli artisti – molti di loro aspettano la retribuzione da un anno e mezzo – e dei fornitori, senza di loro non c’è teatro”. Ma nemmeno senza pubblico: non solo quello dei melomani, ma soprattutto quello che al belcanto preferisce le serie tv. “Bisogna trovare le storie di oggi, portare a teatro persone che non ci verrebbero mai: stavo pensando ad una storia ambientata nel mondo del calcio, in parallelo con i mondiali del 2022”. Il sovrintende ha spiegato che sta già lavorando con la English National Opera eSky Uk, e sta vagliando vari compositori: “Per ora è solo un’idea, ma riconosco le passioni che il calcio provoca, e quello mi interessa: voglio che anche il compositore sia incendiato da questo”. 2 AGOSTO 2019

Fonte Link: ilfattoquotidiano.it