Home Argomenti Società e cronaca Alta velocità: spariscono I e II classe arrivano quattro livelli di servizio

Alta velocità: spariscono I e II classe arrivano quattro livelli di servizio

62
0
Link

Mauro Moretti: Il provvedimento scatta tra qualche mese. «Da un elemento base di trasporto senza particolari esigenze ad un servizio ai massimi livelli»

(corriere.it) ROMA – Entro pochi mesi sui treni ad alta velocità scomparirà la tradizionale divisione in prima e seconda classe che verrà sostituita da quattro diversi livelli per qualità del servizio. Lo ha annunciato l’amministratore delegato di Ferrovie, Mauro Moretti. «Nel corso dell’anno – ha detto – supereremo le due classi per avere quattro livelli di servizio, da un elemento base di trasporto senza particolari esigenze dei passeggeri ad un servizio ai massimi livelli oggi conosciuti al mondo. Le caratteristiche delle carrozze saranno identiche per tutti ma quello che cambierà saranno appunto i servizi offerti»».

WI-FI SUL TRENO – Telecom Italia investirà venti milioni di euro per potenziare, entro l’anno, il segnale della rete di telefonia mobile lungo il percorso dei treni ad alta velocità. Ed installerà a bordo delle carrozze un sistema di ripetitori che consentirà anche le connessioni wifi. Così «a bordo dei treni Frecciarossa – hanno annunciato Telecom e Ferrovie sarà presto possibile telefonare e navigare in internet senza più alcun problema. Arrivano l’accesso al web in banda larga, la connessione wifi, una migliore ricezione telefonica e nuovi servizi di intrattenimento e di informazione a bordo treno». Un progetto, che sarà avviato da aprile per coinvolgere entro l’estate il 30% della flotta e completare la copertura entro la fine del 2010. «Le infrastrutture realizzate – hanno spiegato le due società – saranno aperte anche agli altri operatori che esprimeranno interesse a partecipare a questa iniziativa». Con la connessione internet a larga banda sui treni Frecciarossa, che saranno dotati anche di un server di bordo, ci sarà anche la possibilità di accedere «ad un portale di treno. I viaggiatori avranno a disposizione le news dei principali giornali online, servizi di informazione, telegiornali e programmi televisivi, film on demand, musica e video, meteo, informazione sul traffico, giochi» e servizi legati al trasporto ferroviario come la biglietteria o la possibilità di prenotare taxi e auto a noleggio per l’arrivo in stazione.

Redazione Online
22 febbraio 2010

La Toscanini