Home Argomenti Armi Guerre e Terrorismo Proteste Blitz in Pakistan, ucciso Bin Laden «Giustizia è fatta», l’America è in...

Blitz in Pakistan, ucciso Bin Laden «Giustizia è fatta», l’America è in festa

179
0

Assalto dei Navy Seals a una base vicino ad Islamabad dove si nascondeva insieme ad altri capi di al Qaeda

(corriere.it) MILANO – Quattro persone, fra cui Osama bin Laden, sono state uccise nel corso del blitz di un commando americano condotto contro la residenza del leader di Al Qaida Osama bin Laden a una cinquantina di chilometri a nord di Islamabad. Lo riferiscono responsabili americani. Il corpo di Osama bin Laden è «in custodia» americana, si legge sul sito di Al Jazeera, anche se l’operazione che ha portato all’uccisione di Osama bin Laden si è svolta in collaborazione con l’anti-terrorismo pachistano. Uno dei quattro elicotteri che hanno preso parte all’operazione condotta in Pakistan contro il compound di Osama Bin Laden si è schiantato apparentemente dopo essere stato raggiunto da colpi d’arma da fuoco esplosi da terra. Lo riferiscono fonti ufficiali coperte da anonimato, specificando che non ci sono state vittime. La fonte ha aggiunto che durante il raid donne e bambini sono stati presi in custodia.

OPERAZIONE – Un responsabile dei servizi segreti pachistani ha confermato che Osama Bin Laden è stato ucciso nel corso di «un’operazione molto delicata», senza dare dettagli sul blitz di cui ha parlato anche il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama. Nuove informazioni vengono invece dalla Cnn: l’operazione è avvenuta a Abbottabad, una città a soli 75 chilometri dalla capitale Islamabad, e bin Laden si trovava secondo gli esperti dei servizi della rete americana, in un compound di alta sicurezza, circondato da una recinzione e protetto da una doppia cancellata. Il blitz sarebbe stato preparato, sempre secondo gli esperti della Cnn, da cinque riunioni fra il presidente Obama e i servizi segreti in questi ultimi mesi. Abbottabad come Islamabad si trova a qualche ora di strada da alcune delle zone tribali della Frontiera del Nord Ovest, la zona tribale al confine con il Pakistan che è sempre stata considerata il rifugio di Osama Bin Laden. Il blitz è stato compiuto da un commando statunitense: lo ha specificato Barack Obama parlando dalla Casa Bianca e dicendo «Questa sera sono in grado di annunciare agli americani e al mondo che gli Stati Uniti hanno condotto un’operazione che ha ucciso Osama bin Laden, il leader di Al Qaida». Così Obama ha raccontato il blitz comunicando la morte di Bin Laden alla nazione: «Molti mesi fa sono stato informato che avevamo indizi circa la possibile posizione di Bin Laden. Ho incontrato molte volte i miei consulenti dei servizi segreti. Finalmente la settimana scorsa ho deciso che avevamo sufficienti informazioni per agire. Oggi per mio ordine gli Stati Uniti hanno lanciato un’operazione contro quel compound. Una piccola unità di agenti americani ha agito con grande coraggio, facendo attenzione a evitare vittime civili. Dopo uno scontro a fuoco, hanno ucciso Osama Bin Laden e hanno in custodia il suo corpo». E ha aggiunto: «Come paese, non tollereremo mai minacce alla nostra sicurezza».

Redazione online
02 maggio 2011