Home Dossier G8 L'Aquila 2009 CARLA BRUNI COMMOSSA SULLE MACERIE: “E’ TERRIBILE”

CARLA BRUNI COMMOSSA SULLE MACERIE: “E’ TERRIBILE”

92
0
Link

(ansa.it)   L’AQUILA  – "E’ terribile!". Accompagnata da vigili del fuoco e Protezione civile nel suo giro tra le macerie del centro storico aquilano, Carla Bruni Sarkozy commenta così, in italiano, anche se la stampa che la accompagna è quasi tutta francese, la vista dei danni provocati dal terremoto. E annuncia che la Francia contribuirà al restauro della Chiesa di santa Maria del suffragio, detta delle Anime sante, pagando la metà del costo totale dei lavori. "Desideravo da tempo venire qui all’Aquila", ha spiegato poi la first lady francese, "in particolare per motivi umani". Il restauro della Chiesa, ha spiegato poi il commissario della Protezione civile per i beni culturali Luciano Marchetti, dovrebbe costare complessivamente intorno agli 8-9 milioni di euro. Italia e Francia lavoreranno insieme al progetto.

"Tornerò da sola, anche dopo il vertice" è la promessa che la premiere dame francese, Carla Bruni Sarkozy, fa agli aquilani che l’attendevano all’ospedale San Salvatore. "Vorrei tornare e tornerò – dice Carla – a vedere i lavori per l’ospedale e quello di tutte queste persone che hanno dimostrato tanto coraggio. Avevo detto che sarei venuta e sono molto felice di averlo fatto". Madame Sarkozy è stata accolta dagli applausi di medici, infermieri e gente comune della struttura dell’ospedale. A molti ha risposto con un "Ciao" in italiano, ha stretto mani ed ha chi le chiedeva di non abbandonarli ha risposto: "Non lo farò". "Questa è gente molto coraggiosa e però allo stesso tempo disperata – sottolinea Carla Bruni Sarkozy – e io sono qui anche per questo: non per incoraggiare, ma per portare tutta la mia ammirazione e la mia solidarietà. Ho trovato molto coraggio, speranza, ma anche disperazione". A Carla il personale dell’ospedale ha regalato un centrotavola fatto a uncinetto e un mazzo di girasoli, doni che la premier dame ha accolto con un sorriso e la promessa di ritornare.

Michelle? "La conosco da tempo ed è sempre un piacere incontrarla". Provocata dai cronisti, su un suo possibile antagonismo con la first lady americana, Carla Bruni Sarkozy smentisce in modo deciso. E spiega anche perché non la si vede sempre accanto al marito nelle occasioni ufficiali. "Mio marito non mi chiede mai di venire ai grandi vertici a meno che non ci siano cene ufficiali nelle quali la presenza delle spose sia richiesta. Quando non c’é niente di ufficiale – dice – non mi chiede di venire anche perché non avrei molto da fare".

La Toscanini