Home Memorial Joerg Haider HAIDER: A TUTTO GAS INCONTRO ALLA MORTE. PETZNER ALLA GUIDA DEL BZOE

HAIDER: A TUTTO GAS INCONTRO ALLA MORTE. PETZNER ALLA GUIDA DEL BZOE

65
1
Link

Flaminia Bussotti

(ansa.it) VIENNA – A tutto gas incontro alla morte. Joerg Haider, la notte in cui si è schiantato con l’auto in Carinzia, correva a una velocità di oltre il doppio superiore a quella consentita: e così la velocità che ha sempre segnato la sua vita, e favorito l’ascesa della sua stella fulminea, gli è stata fatale. Dopo l’esame dei rottami dell’auto, la procura di Klagenfurt che indaga sull’incidente nel quale è morto il governatore della Carinzia, ha reso noto che Haider viaggiava a 142 chilometri orari, più del doppio del limite consentito di 70 che, 100 metri più avanti, scende a 50. Con ciò "tutte le possibili congetture su altre cause dell’incidente finiscono", ha dichairato il procuratore capo, Gottfried Kranz. Il bolide che guidava e su cui era da solo – un’auto di servizio VW Phaeton di 360 cavalli – ha lasciato una scia di 200 metri sulla carreggiata. Verso le 01:18 della notte fra venerdì e sabato Haider ha perso il controllo ed è andato a sbattere contro un pilastro di plastica, alcuni segnali stradali, una siepe, un pilone di cemento, un idrante e una parete antisuono. Quindi l’auto si è ribaltata varie volte e si è fermata 36 metri più avanti, di traverso in mezzo alla strada.

Haider, come ha confermato l’autopsia stamane, è morto sul colpo: anche una sola delle lesioni riportate sarebbe bastata a ucciderlo: "non aveva chance di sopravvivere", ha sottolineato Kranz. Su tabloid e siti oggi (gli altri quotidiani non escono la domenica) si avanzano anche molte ipotesi sulla fine improvvisa di Haider a soli 58 anni, inclusa quella di un attentato. Il governatore della Carinzia aveva tenuto il giorno prima un discorso attaccando la minoranza slovena, e su questo spunto un lettore ha costruito una teoria di complotto. Altri tracciano paralleli con la morte di Lady Diana o di Jeams Dean. L’organizzatore di un party al locale Le Cabaret a Velden, dove Haider aveva fatto un salto poco prima di morire, Egon Rutter, ha detto che il governatore non aveva bevuto superalcolici, solo un po’ di Champagne, e che era di ottimo umore e aspetto. In Carinzia intanto, in attesa del funerale la cui data ancora non è stata annunciata, è lutto. Saranno funerali ufficiali del Land, in tutto e per tutto uguali a quelli di stato. Haider era molto amato nel Land e nel suo villaggio nella valle Baerental gli abitanti si sono raccolti addolorati attorno alla famiglia: la vedova Claudia, le figlie Cornelia e Ulrike e l’anziana mamma Dorothea, che era arrivata dall’Alta Austria appositamente per festeggiare ieri con Joerg i 90 anni. Lo stesso giorno del compleanno della madre, il figlio è morto. Un centinario di parenti e amici si sono riuniti per una ‘preghiera di famiglia’ nella cappella privata della famiglia Haider, a Feistritz, e stasera è prevista una messa funebre nel Duomo di Klagenfurt. La gente è ancora scioccata e invia messaggi di cordoglio alla famiglia: per lettera, via internet (c’é anche un libro di condoglianze online), di persona. Ieri la sede del governo è stata aperta fino a mezzanotte per consentire ai cittadini di firmare il libro di condoglianze: persone di tutte le età e le classi sociali, anche anziani in carrozzella. "Non ha mai parlato di politica, erano come due persone, solo Dio lo conosce davvero", ha detto il parroco del paese, un immigrato, all’agenzia Apa senza dare il suo nome completo. Il sindaco Sonya Feinig, che conosce bene gli Haider, ha riferito che la madre 90enne avrebbe detto che "Joerg era così leggero, così allegro gli ultimi giorni". Nel villaggio di 3.000 anime sono tutti affranti e non si parla d’altro: "Tutti dicevano che non gli piaceva Haider ma uno su due l’ha votato: si diceva che o lo si amava o lo si odiava, io l’ho amato. Punto", dichiara commosso Werner Hribering, un abitante. Molti interrogativi pendono ora sul futuro dell’estrema destra in Austria: prende piede l’ipotesi di una riunificazione dei due partiti – Fpoe e Bzoe – cui Haider ha dato a entrambi un’impronta determinante, mentre al vertice della Bzoe è già stato eletto oggi all’unanimità l’amico di Haider, Stefan Petzner (27 anni). In Carinzia, ha intanto assunto l’interim di governatore Gerhard Doerfler (53), finora vice, noto per la sua ambizione, onnipresenza e l’hobby di tagliare gli alberi, tanto che sul cellulare ha messo la suono di una sega elettrica.