Home Rubriche Centouno INCONTRO A ROMA TRA SOTTOSEGRETARIO LETTA E RAPPRESENTANTI ISTITUZIONI PARMA

INCONTRO A ROMA TRA SOTTOSEGRETARIO LETTA E RAPPRESENTANTI ISTITUZIONI PARMA

175
0

Il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, ha presieduto la riunione del tavolo interministeriale di coordinamento sull’Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA), finalizzata a definire le iniziative necessarie a rafforzare il "polo europeo di Parma per la sicurezza alimentare". Nel corso dell’incontro è stato discusso il progetto per il trasferimento, ormai entrato in fase conclusiva, del Comando Provinciale dei Carabinieri e del R.I.S. in nuove sedi operative e la definitiva assegnazione del Palazzo Ducale come sede di rappresentanza dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA). A tale riguardo sono già state reperite le risorse necessarie all’adeguamento delle due sedi in questione.

         Il Sindaco di Parma ha inoltre reso noto che entro il mese di febbraio sarà aggiudicato l’appalto per la realizzazione della nuova sede operativa di EFSA, i cui lavori inizieranno ad Aprile. E’ stato inoltre discusso il progetto per la costruzione a Parma della nuova sede della Scuola Europea, per la quale il Governo ha confermato la prima tranche di finanziamenti.

         Il Governo ha inoltre predisposto un apposito Disegno di Legge per l’affidamento alla stessa Scuola di una figura giuridica speciale, in deroga alla normativa nazionale.

         Si è tenuta inoltre una discussione preliminare sul programma di eventi correlati alle tematiche della sicurezza, della nutrizione e della qualità alimentare da realizzarsi in sinergia con Expo 2015. Con riferimento alla prossima costituzione del Consorzio Italiano per la Ricerca sulla Qualità e la Sicurezza degli Alimenti (CIRAL), con sede a Parma, per il coordinamento dei principali enti nazionali competenti nella ricerca nel settore alimentare, il Sottosegretario Letta ha auspicato il prossimo coinvolgimento del Ministero dell’Istruzione, necessario alla nascita dello stesso. Il Sottosegretario Letta si è impegnato inoltre ad attivarsi presso i vertici della nuova Alitalia in merito al rafforzamento dei collegamenti tra l’aeroporto di Parma e il resto dell’Europa.

         Il Direttore Esecutivo di EFSA, signora Catherine Geslain, ha ringraziato per l’impegno il Governo, che ha sinora consentito passi avanti fondamentali, soprattutto sul tema della Scuola Europea. Il Sindaco di Parma, Pietro Vignali, "ha espresso soddisfazione per le soluzioni concrete emerse, che consentiranno di raggiungere l’obiettivo di consolidare il Polo di Parma per la sicurezza alimentare". Il Presidente della Provincia di Parma, Vincenzo Bernazzoli, ha ringraziato il Sottosegretario Letta per "i progressi raggiunti e, in particolare, per l’impegno in favore della costituzione del Consorzio Italiano per la Ricerca sulla Qualità e la Sicurezza degli Alimenti (CIRAL).

Roma, 9 febbraio 2009

Dichiarazioni Sindaco Vignali e Assessore Zoni su incontro a Roma

Al termine della riunione di Palazzo Chigi il Sindaco di Parma Pietro Vignali ha dichiarato: "Finalmente, grazie al tavolo di lavoro istituito a settembre, abbiamo raggiunto risultati importanti su diversi problemi aperti, soprattutto per quanto concerne la Sede di rappresentanza di Efsa, individuata in Palazzo Ducale, che consentirà la costituzione a Parma di un Polo per la sicurezza alimentare. La sede di rappresentanza sarà affiancata da una nuova sede operativa, i cui lavori partiranno nei prossimi mesi. Inoltre l’incontro di oggi ha permesso di sbloccare la questione della Scuola Europea, grazie al finanziamento di una prima tranche: anche in questo caso a Parma si potrà istituire un Polo per l’istruzione superiore individuato presso il Campus. Infine questo tavolo ha permesso il coinvolgimento dell’Efsa nel nostro territorio attraverso il Protocollo d’intesa che sarà firmato con il Ministero per la Salute e il Comune di Milano, per dare a Parma un ruolo attivo in vista di Expo 2015".

Paolo Zoni, Assessore con delega ai Rapporti con Efsa, ha dichiarato: "I lavori di oggi sono funzionali ad un percorso che ci porterà ad una data fondamentale per tutto il territorio padano, qual è appunto il 2015. Saper cogliere gli investimenti che si fanno oggi in vista di Expo 2015 vuol dire approfittare di un’occasione unica per aiutare il nostro sistema produttivo a superare quei problemi di crisi economica internazionale che inevitabilmente ci hanno coinvolto".