Home Parmaonline Parmademocratica “Sì a via Martiri delle Foibe” E in aula spunta il crocifisso

“Sì a via Martiri delle Foibe” E in aula spunta il crocifisso

190
1

(parma.repubblica.it) PARMA – Al ritorno nell’aula del municipio, dopo le polemiche dei mesi scorsi, tutti i consiglieri l’hanno subito "intravisto": è spuntato il crocifisso. La croce è stata posizionata sulla vetrata della sala consiliare, dove si svolgono le sedute. LEGGI Crocifisso e polemica | Reazioni

Ubaldi: "Però la collocazione del crocefisso è sbagliata, va ricollocato". L’assessore al Commercio Zoni con il sorriso: "Crocefisso va bene dov’è: sta alle spalle del popolo così  lo protegge, di fronte alla giunta così la ispira, di lato ai consiglieri così li assiste"

Poi via al dibattito sulla Scuola Europea. Il rischio che i decreti attuativi della legge 115, relativi ai criteri di arruolamento del personale docente, restringa l’assunzione di insegnanti italiani alla Scuola Europea esiste.
Lo conferma il vicesindaco Paolo Buzzi (delega alla Scuola e membro per il Comune nel cda della Scuola di via Saffi) durante il Consiglio comunale. Per questo, afferma Buzzi, è stato chiesto un incontro con il prefetto  Paolo Scarpis. Una possibile soluzione passa infatti, più che dal municipio,  dal governo e dal parlamento. "I docenti che fino ad oggi hanno lavorato nella Scuola Europea hanno portato risultati positivi. Le ispezioni non hanno  rilevato lacune. Per questo ci siamo mossi per salvaguardarli. Siamo in attesa di convocazione dal prefetto per trovare una conciliazione". 

Sì a via Martiri delle Foibe
"Ciò che è successo in piazza della Steccata nascondendosi dietro la commemorazione delle foibe è inammissibile percchè va contro  quel percorso che avremmo tutti dovuto compiere dopo la fase tragica del Novecento". Questa la condanna dei tafferugli di sabato scorso del presidente del Consiglio comunale Elvio Ubaldi. Poi il consigliere di Ipp Francesco Arcuri ha confermato il sì alla realizzazione di via Martiri delle Foibe.
La via sarà in zona via Chiavari dove è previsto un nuovo insediamento residenziale.
VIDEO Tafferugli per le foibe | COMMENTA

Enìa-Iride, dal 1 aprile operativa
Il sindaco Pietro Vignali ha annunciato che il 16 febbraio si riuniranno i cda di Iride e Enìa per discutere della nuova fusione delle due multiutility. La nuova società sarà operativa a partire dal 1° di aprile. Confermata anche la discussione aperta con i sindacati che chiedono maggiore chiarezza sulla nuova azienda. Per il sindaco "la fusione si deve compiere ma non è sufficente: è necessario in futuro pensare ad una grande multiutility che raggruppi tutte quelle del Nord e possa essere competitiva a livello europeo.

Livelli micropolveri. Vescovi: "E’ allarme. Blocco traffico inutile"
Per il consigliere del Pd Maurizio Vescovi è allarme per il livello di micropolveri. "La centrale di Montebello segna 20, Cittadella 21, Fidenza 13, Colorno 11 e Badia di Torrechiara 6. Lo sforamento è costante e condizionabile solo dagli eventi atmosferici. Mentre appare sempre più inutile il sistema del blocco del traffico: non serve a niente". Sempre il consigliere ha chiesto come mai non ci siano più le centraline di viale Villetta e via Milazzo, utili per comparare i dati con quelle esistenti (Montebello-Cittadella) che tra l’altro sono inspiegabilmente vicine (a 500 metri l’una dall’altra)". Infine, sempre sull’argomento, Vescovi lamenta che i bus della Tep della linea 7 non avrebbero il filtroantiparticolato.

Centro commerciale a Baganzola: arriva il sì unanime

Approvato all’unanimità il nuovo centro commerciale di Baganzola. 34mila metri quadrati di superficie di vendita, 12.500 di questi non alimentari, un maxi centro per ridar luce al quartiere e alla città. L’opera, che sarà realizzata da Pizzarotti e Coopsette, è stata approvata da maggioranza e minoranza. Per il Pd è una struttura "non solo di qualità ma anche di ottima valenza estetica" anche se "ci si chiede il perchè di centri così grandi se le famiglie non hanno più soldi in tasca". Per la maggioranza invece, dice Moine, "sarà un progetto che porterà lavoro e sviluppo alla città". (09 febbraio 2010)