Home Argomenti Sorgenti (politica) Elezioni europee domenica 25 maggio: sedici liste in corsa, tre preferenze. Ecco...

Elezioni europee domenica 25 maggio: sedici liste in corsa, tre preferenze. Ecco le istruzioni per il voto valido

109
0
Link

Seggi aperti dalle 7 alle 23. Non si vota lunedì. Se si scrivono 3 nomi sulla scheda bisogna scegliere uomini e donne altrimenti l’ultimo è annullato. Le schede con tutti i candidati

di Massimiliano Mingoia

Milano, 18 maggio 2014 – Sette giorni alle elezioni europee. Domenica prossima seggi aperti dalle 7 alle 23. Attenzione: non si vota di lunedì, come avvenuto per le Politiche dell’anno scorso. La scheda per la circoscrizione nord-occidentale delle Europee(Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta) è di colore grigio. Sedici le liste ai blocchi di partenza, 276 i candidati in corsa (LA LISTA DEI NOMI)Venti i nomi della circoscrizioni Nord-Ovest che saranno eletti all’Europarlamento, ma solo nelle liste che supereranno lo sbarramento del 4 per cento.

Ecco le istruzioni per il voto. Ciascun elettore può esprimere fino a tre voti di preferenza all’interno di una stessa lista. Nel caso di tre preferenze espresse, però, queste devono riguardare candidati di sesso diverso, pena l’annullamento della terza preferenza. Che significa? Si possono votare due uomini e una donna, o due donne e un uomo. Terza preferenza annullata per chi vota tre donne o tre uomini. Per chi decide di esprimere solo una o due preferenze, invece, il problema non si pone: può votare due donne o due uomini oppure una donna e un uomo.

Istruzioni per il voto a parte, ecco i principali candidati alle Europee. Partiamo dai capilista dei maggiori partiti.
Il Partito democratico di Matteo Renzi schiera al primo posto della lista Alessia Mosca, attualmente capogruppo dei democratici nella commissione Politiche europee della Camera dei deputati. Dopo la Mosca, sempre nella testa di lista, ci sono Sergio Cofferati, Patrizia Toia, Antonio Panzeri e Marina Lombardi. Gli altri 15 candidati in lista sono in ordine alfabetico.
I venti candidati del Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo, invece, sono schierati tutti in ordine alfabetico. Sono stati scelti con primarie su Internet. Il più votato è stato Marco Valli, 1.456 voti. Vista la lettera iniziale del suo cognome, però, Valli è posizionato al quart’ultimo posto della lista dei candidati grillini nella sfida per Bruxelles.

Sul fronte del centrodestra, Forza Italia, orfana di Silvio Berlusconi, incandidabile dopo la condanna definitiva per frode fiscale, punta su Giovanni Toti. Il capolista azzurro alle Europee è proprio il consigliere politico dell’ex premier. Subito dopo Toti, ci sono Fabrizio Bertot, Franco Bonanini, Lara Comi, Susy De Martini, Licia Ronzulli e Tino Rossi. L’ultima candidata nella testa di lista dei forzisti è Iva Zanicchi, l’aquila di Ligonchio nonché europarlamentare uscente.
Il Nuovo centrodestra di Angelino Alfano punta sul ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, seguito dal presidente della Provincia Guido Podestà e dal senatore Gabriele Albertini.
I Fratelli d’Italia schierano la leader Giorgia Meloni spalleggiata da Guido Crosetto e Carlo Fidanza.

La Lega ha come capolista il segretario padano Matteo Salvini.
La lista Tsipras ha scelto come numero uno il giornalista Curzio Maltese.
In corsa anche il Partito comunista di Marco Rizzo e
Forza Nuova di Roberto Fiore.
Nella scheda delle Europee pure il Movimento Bunga Bunga-Usei, ma con soli quattro candidati, e
la lista Parlamentare indipendente con un solo nome.

di Massimiliano Mingoia

Fonte Link: http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2014/05/18/1066869-Elezioni-Europee.shtml