Home Parmaonline Parmademocratica Il sindaco pluri indagato di Parma non ritiene di dover dare spiegazione...

Il sindaco pluri indagato di Parma non ritiene di dover dare spiegazione alcuna al Consiglio comunale. Ma confidare nella Magistratura è la resa della politica

23
0
Link

Il sindaco pluri indagato non ritiene di dover dare spiegazione alcuna al Consiglio comunale. Questa la sintesi della lunga discussione nata dalla presentazione da parte delle minoranze della mozione con cui si chiedeva innanzitutto di chiarire le ragioni stringenti che hanno a suo tempo portato ad annullare il bando di selezione del direttore del Teatro Regio e i motivi per cui non ha informato la città delle indagini che lo riguardano.

Pizzarotti ha ribadito, anzi ha teorizzato, che non deve alcuna spiegazione al Consiglio Comunale sulla vicenda. Non si trovano le parole per commentare un tale analfabetismo democratico che offende e svilisce non solo il parlamento cittadino ma i parmigiani tutti. È evidente come questa amministrazione, insediatasi quattro anni fa per cambiare la politica e la città, sia ormai ridotta a difendere in modo pervicace la propria stessa esistenza e le piccole posizioni di potere che si trova a gestire.

Non indugeremo oltre su questa vicenda convinti che sarà il lavoro della Magistratura a dirci, speriamo in tempi brevi, quello che il Sindaco si è ostinato a nascondere alla città.

Ma, qualunque sia l’esito del percorso giudiziario, il sindaco durante il consiglio si è già auto-condannato alla mancanza di trasparenza della peggiore politica.

I gruppi consiliari di

Altra Politica, Civiltà Parmigiana, Forza Italia, Parma Unita, Partito Democratico, Possibile, Udc