Home Economia e Finanza Cronaca Nera e Giudiziaria Palermo, Giuseppe Faraone il politico ambasciatore dei padrini. 14 commercianti denunciano...

Palermo, Giuseppe Faraone il politico ambasciatore dei padrini. 14 commercianti denunciano il pizzo, 27 arresti

352
0

In manette il consigliere comunale Giuseppe Faraone, è accusato di concorso in tentata estorsione: per conto dei boss avrebbe chiesto soldi a un imprenditore. Alle ultime regionali in Sicilia era stato candidato nella lista del governatore Crocetta, risultò il primo dei non eletti. All’alba, il blitz di carabinieri, squadra mobile e nucleo speciale di polizia valutaria

SALVO PALAZZOLO

In campagna elettorale Giuseppe “Pino” Faraone si definiva un “paladino della legalità” e urlava a squarciagola il simbolo della sua lista: “Amo Palermo”. Ma poi andava ad abbracciare uno dei boss più in vista della città, Francesco D’Alessandro. Tanta affettuosità non è sfuggita ai carabinieri del Reparto Operativo, grazie alle immancabili intercettazioni. Eccola, l’ultima cartolina da Palermo. Il padrino del potente clan di San Lorenzo e il politico, attualmente consigliere comunale. Questa mattina, Faraone è stato arrestato insieme ad altre 26 persone, accusate di essere i nuovi boss del pizzo. Adesso, deve difendersi da un’imputazione pesante per un incensurato, tentata estorsione aggravata: la procura distrettuale antimafia di Palermo lo accusa di essere stato l’insospettabile ambasciatore dei clan, avrebbe recapitato addirittura una richiesta di pizzo a un imprenditore. E’ un nuovo scossone per la politica siciliana. Perché Giuseppe Faraone, 69 anni, è stato deputato regionale e poi assessore provinciale, negli ultimi vent’anni è passato dall’Udc alla lista del governatore Crocetta, il Megafono, risultando nel 2012 il primo dei non eletti al parlamento siciliano. 2.085 voti non gli sono bastati per la Regione. 896 sono stati invece sufficienti per il consiglio comunale, dove Farone aderisce proprio al gruppo del Megafono. 

Fonte link: http://palermo.repubblica.it/cronaca/2015/02/09/news/l_ambasciatore_dei_boss_del_racket_era_un_consigliere_comunale_quattordici_imprenditori_denunciano_il_pizzo_scattano_27_ar-106824632/?ref=HRER1-1