Home Memorial I giorni del ricordo Parma celebra il 25 aprile e il 70° anniversario del diritto di...

Parma celebra il 25 aprile e il 70° anniversario del diritto di voto alle donne

262
0

Parma, 30 marzo 2016. Parma celebra la Liberazione e il 70° anniversario del diritto di voto alle donne con un ricco programma di iniziative, promosse dal Comune insieme agli altri enti del Comitato per le celebrazioni del 25 aprile e sostenute da Intesa Sanpaolo SpA e Conad Centro Nord, con la collaborazione di Fondazione Teatro Regio di Parma e la sponsorizzazione tecnica di Pro Music srl.

Il programma è stato presentato, nel pomeriggio, nella sala del consiglio comunale, dal sindaco Federico Pizzarotti, dall’assessore alla cultura Laura Maria Ferraris, da Gianpaolo Serpagli delegato provinciale alla scuola ed alla viabilità, dal vice prefetto Francesca Montesi e dal presidente dell’Isrec – Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea – , Attilio Ubaldi.

La Festa della Liberazione – ha sottolineato il sindaco Federico Pizzarotti –, come ogni anno, viene celebrata a Parma con una serie di iniziative ed eventi che culmineranno, nella serata del 25 aprile, con il concerto di Carmen Consoli. Viene oggi presentato un programma assai articolato che ha come obiettivo quello di far riflettere su una data storica e sopratutto sui valori ad essa connessi”.

Il presidente Isrec, Attilio Ubaldi, ha espresso soddisfazione e gradimento per un programma denso di attività e di iniziative che coinvolgono le associazioni partigiane e diverse realtà del territorio. “Si tratta di un percorso – ha concluso – volto a promuovere i valori come la Resistenza e quelli contenuti nella Costituzione in cui ci riconosciamo”.

Il delegato provinciale, Gianpaolo Serpagli, ha ringraziato il Comune, in particolare l’assessorato alla cultura, per aver coordinato la regia della manifestazione che presenta un “programma all’altezza della situazione e che vede un forte coinvolgimento dei giovani”.

Le manifestazioni in programma sono state presentate dall’assessore alla cultura Laura Maria Ferrraris: “Quest’anno ha affermato l’assessore Ferraris – abbiamo lavorato per ampliare la presenza nel Comitato promotore, con l’ingresso di Istituto Cervi, Centro Studi Movimenti, ANMIC e di un’istituzione importante come la Prefettura. Inoltre abbiamo chiesto il contributo del sistema teatrale e del sistema cinematografico, con i quali abbiamo in atto convenzioni, ottenendo una serie di proposte importanti e qualificate. E soprattutto abbiamo coinvolto le scuole e i giovani, anche tramite il servizio bibliotecario. Infine abbiamo voluto dare un rilievo particolare alle donne nel settantesimo anniversario del suffragio universale, con una serie di spettacoli e incontri dedicati a questi temi”. 

Al momento hanno dato il loro contributo anche Marco Minardi, direttore Isrec, e la vice presidente Anpi Parma, Giovanna Bertani.

Tante sono le voci che quest’anno racconteranno il 25 aprile e l’estensione del voto e l’eleggibilità delle donne, sancite nel 1946 che hanno segnato la storia della nostra nazione:da lunedì 18 aprile, sino a maggio, accanto alle tradizionali commemorazioni sono previsti spettacoli teatrali, mostre e concerti, proiezioni nei cinema d’essai della città, Astra,D’Azeglio ed Edison, diversi percorsi storico-didattici curati da ISREC (Istituto Storico della Resistenza) e da Centro Studi Movimenti, che vedranno il coinvolgimento anche dellescuole superiori di Parma.

Anche la Biblioteca Civica ospiterà diverse iniziative a partire da lunedì 18 aprile, come la mostra documentaria “Educati alla guerra” organizzata da ANPI di Parma, e l’allestimento “Percorsi di memoria” incentrato sulla lettura, la scrittura e il gioco, per mescolare passato e presente della Resistenza, oltre al reading di donne resistenti di venerdì 22 “R-esistiamo” realizzato in collaborazione con l’Istituto “Giordani” di Parma.

Quest’anno in piazza della Steccata sono previsti tre pomeriggi dedicati agli spettacoli di burattini alle 15,30: sabato 23 la Compagnia FèMA Teatro mette in scena “Una storia d’Imelda” che racconta oggi una storia di ieri mai conclusa, legata ai temi della lotta di resistenza e della liberazione; domenica 24 sarà la volta dello spettacolo di Ca’ Luogo d’Arte “L’inevitabile sfida di Don Chischiotte e Sancho Panza”, una riflessione per ri-considerare il proprio pensiero sul mondo ispirandosi ad un classico della letteratura; infine, lunedì 25 la Compagnia dei Ferrari rappresenterà lo spettacolo “La fonte portentosa”, in collaborazione con il Castello dei Burattini.

Nella prima serata di questo lungo week-end, sabato 23 alle ore 21 in piazzale San Francesco si terrà lo spettacolo “Italia Numbers” con Isabella Ragonese e Cristina Donà,reading musicale che racconta storie italiane, di italiane, vittime ignote di una violenza in continua crescita. È un viaggio in Italia con la radio accesa, raccontata attraverso le parole tratte dal testo teatrale di Stefano Massini “L’Italia s’è desta” e dal “Manuale per ragazze di successo” di Paolo Cognetti, scandito dalla voce incantatrice di Isabella Ragonese e dalla musica di Cristina Donà.

Domenica 24 aprile si darà voce anche alle donne del passato che hanno vissuto e lottato negli anni della seconda guerra mondiale, grazie a due appuntamenti: alle 18 alla Casa della Musica il reading musicale “Bianca” tratto dalle testimonianze di Bianca Paganini Mori, prigioniera politica deportata in Germania, con cui Sandra Soncini ha costruito un monologo-lettura intenso, accompagnato dalla musica di Adriano Engelbrecht. Alle 21 il concerto itinerante della Banda Popolare di Strada dei Fiati Sprecati sui luoghi della Resistenza femminile nel centro storico e nell’Oltretorrente, che partirà da piazzale Santa Croce e sarà scandito dalle letture di brani a cura del Centro Studi Movimenti in collaborazione con il Liceo classico “Romagnosi”.

Nella mattinata di lunedì 25, l’orazione ufficiale in piazza Garibaldi sarà tenuta dal prof. Mario Di Napoli, presidente nazionale dell’Associazione Mazziniana, preceduta dal discorso del sindaco Federico Pizzarotti, del presidente della Provincia, Filippo Fritelli, e del presidente della Consulta Studentesca, Tommaso Moroni.

Nell’arco della giornata del 25 aprile, dopo l’esibizione delle 12.30 sotto i Portici del Grano del coro “Renzo Pezzani” dell’Associazione Cori Parmensi che per celebrare l’anniversario del voto alle donne avrà tutte voci femminili, alle 14.30 partirà un particolare percorso in bicicletta: “Resistere pedalare resistere” a cura dell’Associazione Bicinsieme Parma in collaborazione con ISREC, che da Piazza Garibaldi porterà ai luoghi della ritirata tedesca e degli eccidi del ’45.

La sera del 25 aprile salirà sul palco per il tradizionale concerto in piazza Garibaldi una tra le più grandi cantautrici italiane, Carmen Consoli, artista pluripremiata e riconosciuta anche a livello internazionale come una delle voci più significative del panorama musicale, recentemente chiamata da David Byrne a rappresentare l’Italia al Meltdown Festival a Londra. A Parma la “Cantantessa” porterà i brani del suo ultimo album “L’abitudine di tornare” dove racconta con un potere narrativo originale ed inimitabile l’Italia di oggi, trattando temi come la crisi economica, il femminicidio, l’immigrazione, accanto a storie legate al sentire più intimo e alla maternità.

Tutta la città verrà coinvolta dalle iniziative in programma per celebrare la Liberazione e l’anniversario che ricorda, 70 anni dopo, la conquista di un diritto fondamentale, occasione per riflettere sul valore della partecipazione alla vita politica e civile e su tematiche di grande attualità, attraverso i diversi linguaggi dell’arte, nei luoghi più significativi di Parma.

PROGRAMMA

DA LUNEDÌ 18 A SABATO 23 APRILE

Spazio Giovani Biblioteca Civica, Vicolo Santa Maria 5/a

PERCORSI DI MEMORIA.

La Resistenza attraverso i libri, il cinema, i giornali, le immagini. Allestimento rivolto alle scuole superiori. Sarà inoltre possibile giocare a PARMA CITTÀ DIVISA, gioco da tavolo sulla Resistenza Partigiana.

A cura di Biblioteca Civica dell’Ospedale Vecchio e Spazio Giovani Biblioteca Civica.

DA LUNEDÌ 18 APRILE A SABATO 7 MAGGIO

Biblioteca Civica dell’Ospedale Vecchio, Vicolo Santa Maria 5/a

EDUCATI ALLA GUERRA. Mostra documentaria. Un viaggio nell’infanzia del primo Novecento,

l’età del ferro e del fuoco, per capire come la guerra, la morte eroica, il virilismo, l’esaltazione della divisa e delle armi divennero pane quotidiano per l’infanzia italiana.

In collaborazione con ANPI di Parma e Biblioteca Civica dell’Ospedale Vecchio.

MARTEDÌ 19, MERCOLEDÌ 20 E GIOVEDÌ 21 APRILE

Teatro delle Briciole, Parco Ducale

W (PROVA DI RESISTENZA). Di e con Beatrice Baruffini. Riservato alle scuole secondarie di primo e secondo grado. Per informazioni e prenotazioni: 0521.992044

A cura di Solares Fondazione delle Arti .

GIOVEDÌ 21 APRILE

Sala Conferenze ISREC, Vicolo delle Asse 5, ore 9.00

ERASMUS+ TODAY WE MAKE TOMORROW THROUGH YESTERDAY. Da Marzabotto all’Europa Unita. Gli studenti della classe 2 A del Liceo Bertolucci e i compagni della Scuola tedesca Johann Philipp Reis Schule – Friedberg – Hessen (DE) presentano il percorso del progetto e gli esiti.

A cura di Liceo Scientifico – Musicale – Sportivo Attilio Bertolucci in collaborazione con ISREC di Parma.

Scuola Primaria Martiri di Cefalonia, Via Pelicelli 16, ore 10.30

Ritrovo presso il piazzale antistante la scuola e deposizione della corona alla presenza di alcune classi dell’Istituto.

VENERDÍ 22 APRILE

Palazzo del Governatore, ore 10.00

Deposizione corone presso il Palazzo del Governatore, Borgo San Vitale, Università degli Studi, Tribunale,

Via Padre Onorio, Sezione di Tiro a Segno Nazionale di Parma e Villetta.

I.T.E. Giambattista Bodoni, Viale Piacenza 12, ore 11.00

Consegna di una copia della Costituzione Italiana proveniente dalla Presidenza del Senato della Repubblica agli studenti delle scuole superiori di Parma e ai componenti della Consulta Studentesca.

Palazzo Municipale, ore 15.00

Deposizione corone presso il Palazzo Municipale, ex Carceri, ex Scuola di Applicazione,

Monumento alle Barricate, Piazzale Marsala e Villa Braga.

PRESENTE! Parola di partigiano/a. Testi selezionati dalle Biblioteche comunali saranno letti dalla Famija Pramzana per dare voce a personaggi e ad eventi della Resistenza cittadina.

In collaborazione con Biblioteca Civica dell’Ospedale Vecchio e S.O. Relazioni esterne e Cerimoniale.

Spazio Giovani Biblioteca Civica, Vicolo Santa Maria 5/a, ore 17.00

R-ESISTIAMO.

Reading di donne resistenti.

A cura di Biblioteca Civica dell’Ospedale Vecchio e Spazio Giovani Biblioteca Civica in collaborazione con la classe 5 N dell’Istituto “Pietro Giordani” di Parma.

Cinema Edison d’Essai, Largo Otto Marzo 9, ore 19.00

IL LABIRINTO DEL SILENZIO. Proiezione del film di Giulio RicciarelliFrancoforte, 1958, dopo i tragici eventi della Seconda Guerra Mondiale, nessuno vuole ricordare i tempi del regime nazionalsocialista.Ingresso a pagamento. A cura di Solares Fondazione delle Arti.

DA SABATO 23 APRILE A DOMENICA 5 GIUGNO

Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari, Via Melloni 3/a

GLI ANNI DI GUERRA.

In mostra materiale inedito dall’archivio del Museo: burattini speciali creati negli anni della prima e della seconda guerra mondiale (come la testa di Italo Balbo e il pupazzo di Franklin Delano Roosevelt), esposti accanto a significativi testi di Italo Ferrari come il sonetto antifascista del ’41 contro gli squadristi e la canzone dedicata al voto alle donne.

SABATO 23 APRILE

Cinema Edison d’Essai, Largo Otto Marzo 9, ore 9.30

ETTORE CASTIGLIONI – Alpinista, scrittore, partigiano. Convegno. A seguire, alle ore 13: inaugurazione del Parco Ettore Castiglioni, in Via Aleotti, alla presenza delle Autorità.

A cura di CAI Sezione di Parma.

Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari, Via Melloni 3/a, ore 11.00

STORIE DI BURATTINI.

Workshop per famiglie con bambini dai 4 ai 9 anni: una speciale visita al museo con laboratorio dedicato all’invenzione di storie “guerresche” a lieto fine.

Piazza della Steccata, ore 15.30

UNA STORIA D’IMELDA. Spettacolo di burattini della Compagnia FèMA Teatro. Uno spettacolo con burattini che oggi racconta una storia di ieri mai conclusa, anzi, una storia presente.

Cinema D’Azeglio, Via D’Azeglio 33, ore 16.00

LA MIA BANDIERA. Proiezione del film di Salvo Lucchese e Giuliano Bugani. La Resistenza per quanto grande potesse essere il coraggio e la determinazione degli uomini, non sarebbe stata possibile senza le donne. Uno spaccato inedito delle esperienze di lotta e di vita quotidiana come rivoluzionarie ma anche come madri, figlie e sorelle.

Sala Multimediale Casello Pratogrande, Strada Martinella 273 – Vigatto, ore 18.00

PAOLO IL DANESE. Biografia del prete partigiano che fu spinto a scegliere la spada invece che la croce. Presentazione del libro di Thomas Harder – edito da MATTIOLI 1885. Relatori: Ercole Camurani, Attilio Ubaldi, Thomas Harder.

A cura di Villa Meli Lupi srl e ALPI di Parma.

Piazzale San Francesco, ore 21.00

ITALIA NUMBERS. Con Isabella Ragonese e Cristina Donà. Partendo da un elenco di dati tecnici, freddi e disturbanti, che disegnano il nostro “rapporto Italia”, si vanno a raccontare le vittime ignote che si aggiungono al pallottoliere della cronaca usa e getta. Frammenti, tracce di storie italiane, di italiane, che parlano di una violenza in crescita allarmante.

DOMENICA 24 APRILE

Ritrovo e partenza da Piazzale della Pace, Monumento al Partigiano, ore 10.00

LA CLANDESTINA. Caccia al tesoro sulla Resistenza parmigiana.

A cura di Centro Studi Movimenti in collaborazione con Associazione Tuttimondi e Fondazione Matteo Bagnaresi.

Pinacoteca Stuard, Borgo Parmigianino 2, ore 11.00

STORIE DI DONNE. In occasione del 25 aprile e del settantesimo anniversario del voto alle donne, una visita tematica dedicata alle storie di grandi donne, protagoniste di numerosi dipinti della Pinacoteca.

Piazza della Steccata, ore 15.30

L’INEVITABILE SFIDA DI DON CHISCIOTTE E SANCHO PANZA

Spettacolo della Compagnia Cà Luogo d’Arte. Un momento di riflessione per ri-considerare, o iniziare a considerare, il proprio stile di vita, il proprio pensiero sul mondo, il proprio sguardo sulle modalità dell’esistere, ispirandosi ad un classico della letteratura come il “Don Chisciotte” di Cervantes.

Sala Multimediale del Casello Pratogrande a Vigatto, Strada Martinella 273, ore 17.30

CANZONI DI GUERRA E DELLA RESISTENZA. Concerto. Da un’idea di Raimondo Meli Lupi (chitarra) e Sandro Ravasini (batteria), Mirco Reggiani (basso), Sergio Padovani (tastiere) e Silvia Piccoli (voce).

A cura di Villa Meli Lupi srl e ALPI di Parma.

Casa della Musica – Sala dei Concerti, Piazzale San Francesco 1, ore 18.00

BIANCA. SUONA NELLE NOTTI UN SUONO DI DIANA. con Sandra Soncini e Adriano Engelbrecht. Una voce femminile e il suono di un violino per restituire, attraverso un monologo/lettura intenso, duro, lucido ed asciutto, una serie di brani tratti dalla testimonianza di Bianca Paganini Mori, prigioniera politica, deportata in Germania, nel campo di concentramento di Ravensbrück.

In collaborazione con Associazione Culturale Ermo Colle.

Ritrovo e partenza da Piazzale Santa Croce, ore 21.00

BELLA CIAO.

Concerto itinerante della Banda Popolare di Strada dei Fiati Sprecati sui luoghi della Resistenza femminile nel centro storico e nell’Oltretorrente. Durante le soste gli attori del Liceo Classico Romagnosi spiegheranno la storia e le vicende delle donne resistenti di Parma.

Al termine del tragitto, presso Piazza Garibaldi, attenderemo la mezzanotte per cantare e ballare tutti insieme “Bella Ciao”.

In collaborazione con Liceo Classico “Romagnosi” e Centro Studi Movimenti.

LUNEDÌ 25 APRILE

Chiesa di Santa Croce, ore 9.30

Celebrazione della Santa Messa.

Barriera D’Azeglio, ore 10.15

Corteo con la partecipazione del Corpo bandistico Giuseppe Verdi e degli allievi dell’ Istituto Comprensivo a indirizzo musicale Sanvitale / Fra Salimbene.

Deposizione corone al monumento al Partigiano e al monumento ai Caduti.

Piazza Garibaldi

ore 11.00

Arrivo del CorteoSaluti del Sindaco del Comune di Parma, Federico Pizzarotti, del Presidente della Provincia, Filippo Fritelli, e del Presidente della Consulta Studentesca, Tommaso Moroni.

Orazione Ufficiale del Prof. Mario Di Napoli, Presidente Nazionale dell’Associazione Mazziniana.

ore 12.00

Rintocchi solenni della Campana della Torre Civica.

Portici del Grano, ore 12.30

CORO RENZO PEZZANI. Canti della Resistenza e della tradizione a cura della formazione femminile parmigiana che per l’occasione sarà diretta dal M° Alessandra Marconi.

In collaborazione con Associazione Cori Parmensi.

Ritrovo e partenza da Piazza Garibaldi, ore 14.30

RESISTERE PEDALARE RESISTERE per la Festa della Liberazione. I luoghi della ritirata tedesca e le stragi dell’ultimo giorno: Parma, Casaltone, Ravadese, Pizzolese (percorso di 20 km circa).

A cura dell’Associazione Bicinsieme Parma (FIAB), in collaborazione con ISREC Parma.

Piazza della Steccata, ore 15.30

LA FONTE PORTENTOSA. Spettacolo dei Burattini dei Ferrari.

In collaborazione con Castello dei Burattini – Museo Giordano Ferrari.

Piazza Duomo, ore 16.30

Concerto del CORPO BANDISTICO GIUSEPPE VERDI diretto dal maestro Alberto Orlandi.

Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, ore 18.00

K I N D E R ( B a m b i n i ). R E S I S T E N Z A < S H O A H. Drammaturgia contemporanea sulla tragedia dei bambini ebrei di Parma. 71° Resistenza_25 Aprile. Incontro sul tema: deportazione dei bambini nei campi di concentramento del III Reich. Conversazione sulla complessità della documentazione storica nella memoria contemporanea. Intervengono Bruno Maida (Università di Torino) e Marco Minardi (Isrec Parma).

A cura di Lenz Fondazione 2016 e ISREC di Parma.

Sala Multimediale del Casello Pratogrande a Vigatto, Strada Martinella 273, ore 18.00

OMAGGIO AI PARTIGIANI DI VIGATTO. Proiezione fotografica a cura di Angelo Guidozzi.

A cura di Villa Meli Lupi srl e ALPI di Parma.

Piazza Garibaldi, a partire dalle 21.30

CARMEN CONSOLI

si ringrazia per la collaborazione Intesa Sanpaolo, Conad, Fondazione Teatro Regio, Pro Music srl e Assistenza Pubblica e Croce Rossa di Parma.

LUNEDÌ 25, MERCOLEDÌ 27, GIOVEDÌ 28 E VENERDÌ 29 APRILE

Lenz Teatro, Via Pasubio 3/e, ore 21.00

K I N D E R ( B a m b i n i ). R E S I S T E N Z A < S H O A H. Drammaturgia contemporanea sulla tragedia dei bambini ebrei di Parma. 71° Resistenza_25 Aprile.

A cura di Lenz Fondazione 2016 e ISREC di Parma.

MARTEDÌ 26 APRILE

Via Cavestro 8, ore 16.

INAUGURAZIONE DELLA LAPIDE DEDICATA A LUIGI LONGHI E A GAUDENZIO ANSELMO resistenti della SAP Timo deceduti a Dachau. Intervengono Massimo Bussandri segr.gen. CGIL Parma, un rappresentante del Comune di Parma,  Brunella Manotti per le Associazioni Partigiane, il segretario nazionale della Fondazione Di Vittorio.

ISREC Parma, vicolo delle Asse, 5, ore 16.30.

Progetto NEI LUOGHI DELLA GUERRA E DELLA RESISTENZA A PARMA: LA GUERRA IN CITTÀ.

Itinerario alla scoperta dei luoghi e del tessuto sociale negli anni della guerra nel centro storico. Faranno da guide gli studenti dei Licei cittadini – riservato agli adulti frequentanti l’Università Popolare.

A cura di S.O. Servizi per la Scuola del Comune di Parma in collaborazione con ISREC di Parma e Università popolare di Parma.

Spazio Giovani Biblioteca Civica, Vicolo Santa Maria 5/a, ore 17.00

GIOVANI INCONTRANO ALTRI GIOVANI, VIAGGIATORI DELLA MEMORIA. Studenti di Parma raccontano la loro visita ai luoghi dove sorgevano campi di concentramento durante la seconda guerra mondiale. In collaborazione con ISREC di Parma, i Centri Giovani e lo Spazio Giovani della Biblioteca Civica.

Casa della Musica – Auditorium, Piazzale San Francesco 1, ore 18.00

DONNE E POLITICA A PARMA IN ETÀ REPUBBLICANA, 1946-1994. Presentazione progetto di ricerca storica. Intervengono: Laura Maria Ferraris, Assessore alla Cultura, Teresa Malice, ISREC Parma, Chiara Nizzoli, ISREC Parma, Irene Sandei, ISREC Parma, e Marco Minardi, ISREC Parma.

In collaborazione con ISREC di Parma.

MERCOLEDÌ 27 E GIOVEDÌ 28 APRILE

Cinema Astra, Piazzale Volta 3, ore 9.00

EGOISMO E SOLIDARIETÀ. Presentazione della ricerca degli studenti dei licei di parma nell’ambito del progetto COMUNITAS, a partire da testi fondamentali della filosofia moderna e contemporanea.

A cura di Liceo Artistico Paolo Toschi, Associazione La Ginestra e con il patrocinio della Società Filosofica Italiana.

Casa della Musica – Sala dei Concerti, Piazzale San Francesco, ore 17.30

STRAGI E POLITICA DEL TERRORE NELL’ITALIA OCCUPATA, 1943-1945. Presentazione dell’Atlante digitale delle stragi Naziste e Fasciste in Italia e del volume di Massimo Storchi Anche contro donne e bambini. Stragi naziste e fasciste nella terra dei fratelli Cervi. Intervengono Paolo Pezzino, Università di Firenze, Massimo Storchi, Istoreco di Reggio Emilia, Gianluca Fulvetti, Università di Pisa, Toni Rovatti, Università di Bologna, Tommaso Ferrari, Isrec Parma; presiede Marco Minardi, Isrec Parma.

In collaborazione con ISREC di Parma.

GIOVEDÌ 28 APRILE

ISREC Parma, vicolo delle Asse, 5, 26-28 aprile, ore 16.30.

Progetto NEI LUOGHI DELLA GUERRA E DELLA RESISTENZA A PARMA: LA GUERRA IN CITTÀ.

Itinerario alla scoperta dei luoghi e del tessuto sociale negli anni della guerra nel centro storico. Faranno da guide gli studenti dei Licei cittadini – riservato agli adulti frequentanti l’Università Popolare.

A cura di S.O. Servizi per la Scuola del Comune di Parma in collaborazione con ISREC di Parma e Università popolare di Parma.

Cinema Astra, Piazzale Volta 3, ore 21.00

VILLA TRISTE. Proiezione del film di Fabrizio Favilli, presentato alla 72° Biennale di Venezia e non ancora uscito in Italia, ambientato nel luogo dove venivano imprigionati e torturati tutti i ribelli del fascismo a Firenze. Ingresso a pagamento.

VENERDÌ 29 APRILE

Spazio Giovani Biblioteca Civica, Vicolo Santa Maria 5/a, ore 17.00

GIOVANI INCONTRANO ALTRI GIOVANI, VIAGGIATORI DELLA MEMORIA. Studenti di Parma raccontano la loro visita ai luoghi dove sorgevano campi di concentramento durante la seconda guerra mondiale. In collaborazione con ISREC di Parma, i centri giovani e lo Spazio Giovani della Biblioteca Civica.

SABATO 30 APRILE

Ritrovo da definire, ore 10.00

LA CITTÀ DEI CARNEFICI. Visita guidata alla Parma della Rsi

A cura di Centro Studi Movimenti in collaborazione con Fondazione Matteo Bagnaresi.

APERTURE STRAORDINARIE:

Nella giornata del 23, 24 e 25 Aprile le seguenti strutture rimarranno aperte con ingresso gratuito (salvo dove diversamente specificato):

CASTELLO DEI BURATTINI 23, 24 e 25 aprile dalle 10.30 alle 18.30

PINACOTECA STUARD 23, 24 e 25 aprile dalle 10.30 alle 18.30

CASA DELLA MUSICA – MUSEO DELL’OPERA E CASA DEL SUONO 23, 24 e 25 aprile dalle 10 alle 18

MUSEO CASA NATALE ARTURO TOSCANINI 23 aprile dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, 24 e 25 aprile dalle 10 alle 18

Per informazioni sulle attività in programma: www.lacasadellamusica.it

PALAZZETTO EUCHERIO SANVITALE – PARMA 360: Mostra fotografica Maurizio Galimberti. AriDadaKali: 23 e 24 aprile dalle 11 alle 20; 25 aprile dalle 11 alle 22

PALAZZO PIGORINI – PARMA 360: Mostre VICO MAGISTRETTI. ARCHIVIO IN VIAGGIO e The Art of Food Valley. Mostra collettiva: 23 e 24 aprile dalle 11 alle 20; 25 aprile dalle 11 alle 24

GALLERIA SAN LUDOVICO – PARMA 360: OPUS. Videoinstallazione di C999, Erresullaluna e Chuli Paquin: 23 e 24 aprile dalle 11 alle 20; 25 aprile dalle 11 alle 24

Per informazioni: www.parma360festival.it

PALAZZO DEL GOVERNATORE – Mostra fotografica GIAPPONE SEGRETO. CAPOLAVORI DELLA FOTOGRAFIA DELL’800: 23, 24 e 25 aprile dalle 10 alle 22 (ingresso a pagamento)

Per informazioni sulle attività in programma: www.giapponesegreto.it


Previous articleMetodo per pianoforte di Pollini
Next articleI Concerti della Casa della Musica: La morte e la fanciulla