Home Alimentazione Vegadinner VEGADINNER 05 OTTOBRE 2005

VEGADINNER 05 OTTOBRE 2005

223
0

incontri conviviali aperti a tutti con la cucina vegetariana vegana.

mercoledì 5 ottobre 2005 ore 20,00
Al Ristorante APRITISESAMO
Via Monte Corno 4 Parma (laterale di via Trento)

Costo 30 euro cad.
Per prenotazioni e informazioni:
333 7363604 (Luigi Boschi)
0521/270274 (rist. Apritisesamo)

MENU’
Crema di verdure con crostini;
Crocchette di miglio;
Lasagne della casa al farro;
Spiedini vegetariani;
Fantasia di crudità;
Nitukè tricolore con maionese vegetale;
Dolce morbido con frutti di bosco.

Vini:
Pinot grigio bianco fermo veneto
Merlot rosso fermo veneto
Prosecco di Val Dobbiadene

Pane:
misto ai cereali a pasta acida.

***
Opite dell’incontro: Professor Don Antonio Moroni con una relazione: “Il ’68 a Parma. La nascita della Facoltà di Scienze Ambientali”
Espone l’artista Luca Ferraglia, presente all’incontro

Patrocini:
SSNV (Società Scientifica Nutrizione Vegetariana), Saicosamangi.info, Viverevegan, Movimento dei Consumatori.
Adesioni:
OIPA, ENPA, LIPU, LAV, UNA, LAC, OASI ANGELS, WWF, LEGAMBIENTE, LIFE, LAIKANIMALI

*VEGADINNER: è una iniziativa della Associazione Culturale Operaprima. A cena con gli chef nei ristoranti di Parma. Incontri conviviali con cadenza mensile (escluso Dicembre e Agosto), con la cucina senza cibi di derivazione animale.
Gli chef locali propongono i loro piatti vegani svelando un po’ dei loro saperi e racconteranno lo spirito e le caratteristiche della loro cucina. Dagli alimenti semplici a elaborati piatti: la cucina vegetariana vegana non è povera, anzi è ricca di idee, elementi, sapori, fantasia. Una cucina che scopre cibi e alimenti a volte dimenticati, che rende più sensibile il palato senza produrre danni e arricchisce il piacere di stare a tavola consapevoli di un’etica dei valori nei confronti di tutti gli esseri viventi, dell’ambiente, della salute. Una cultura che non esclude, ma include e rispetta le tradizioni.

Parma 05 ottobre 2005

Luigi Boschi

**Il Ristorante Apritisesamo propone da sempre una cucina naturale con prodotti biologici. Oltre a garantire la qualità delle sue materie prime, tutte biologiche e biodinamiche certificate, prepara ogni giorno menù freschi, senza l’utilizzo di prodotti chimici, industriali, surgelati, congelati e precotti, garantendo varietà quotidiana, in sintonia con le stagioni. E’ aperto tutti i giorni a pranzo dal lunedì al sabato e a cena venerdì e sabato.

Previous articleIL ’68 A PARMA. LA FONDAZIONE DELLA FACOLTA’ DI SCIENZE AMBIENTALI
Next articleNON SOLO POLLI