Home Argomenti Atti e Documenti STOP AL VACCINO OBBLIGATORIO E AD OGNI GREENPASS!

STOP AL VACCINO OBBLIGATORIO E AD OGNI GREENPASS!

257
0
Presidente del Consiglio prof. Mario Draghi
Sergio Mattarella Presidente della Repubblica











Le autorità di tutto il mondo pensano di poterla fare franca annientando la tua libertà individuale e costringendo i cittadini (anche i bambini piccoli) a vaccinarsi con il siero sperimentale contro il COVID-19… Una volta, due volte, ora con la terza dose, poi arriverà la quarta, la quinta, la sesta. 

Chi non si sottopone a tale mandato deve affrontare la perdita del lavoro e l’esilio dalla società.

Minacciano multe, negazione dei servizi, restrizione dei viaggi e addirittura perdita del lavoro per chiunque non si conformi. A coloro che si rifiutano vengono tolti diritti fondamentali. 

Questi autocrati credono che una pandemia dia loro il potere definitivo per annullare la libertà individuale. E chiunque faccia notare i pericoli delle politiche sull’obbligo vaccinale o sull’ingiustizia del green pass viene vessato, ridicolizzato, perseguitato o addirittura indicato come un nemico della società.

Le minacce provenienti dai leader mondiali contro i loro cittadini che si rifiutano di conformarsi sono scioccanti.

  • L’Austria minaccia multe fino a 3.600 euro per quasi tutti i maggiorenni che si rifiutano di fare il vaccino.
  • In Francia, il pass per la vaccinazione è obbligatorio (con 3 dosi) per poter compiere azioni quotidiane, come portare il proprio figlio dal medico in ospedale.
  • La Germania vieta alle persone non vaccinate di entrare in strutture pubbliche e private che il governo ritiene “non necessarie”.
  • Il Quebec (provincia canadese) richiede il vaccino COVID-19 per partecipare alle funzioni religiose.
  • L’Ecuador impone il vaccino anche ai bambini di dodici anni!
  • In Italia milioni di persone prive del super green pass non possono recarsi al lavoro, sono private dello stipendio, multate se hanno più di 50 anni. I bambini non vaccinati non possono andare a scuola o partecipare ad attività sportive nelle loro squadre. Addirittura gli anziani non possono recarsi alle Poste per ritirare la loro pensione!

E questo è solo l’inizio.

Molti paesi stanno ponendo gli operatori sanitari di fronte ad una non scelta: vaccinarsi o perdere il lavoro. Tutto ciò in un momento in cui abbiamo bisogno di PIÙ medici e infermieri – e poi si lamentano che il restante personale sanitario viene sopraffatto dalle emergenze.

Minacciare gli operatori sanitari che stanno lottando per aiutare i malati perché si rifiutano di conformarsi a un mandato del governo che viola la libertà sanitaria è l’ultima cosa di cui abbiamo bisogno.

Ecco perché è così importante dire a Draghi e Mattarella di fermare i mandati sui vaccini ora!

LETTERA
Al presidente del Consiglio Draghi; al presidente della Repubblica Mattarella

I vaccini imposti dal governo violano la libertà individuale e minacciano il sostentamento dei cittadini di tutto il mondo. Questi obblighi mettono anche in pericolo il numero di personale medico disponibile per aiutare i malati.

Nessun leader eletto dovrebbe avere l’autorità di costringere gli individui a infilarsi un ago nel braccio – più e più volte – o ad affrontare sanzioni, la perdita del lavoro o addirittura ad essere considerati un pericolo per la società. Per due anni, i governanti di tutto il mondo hanno usato la pandemia di COVID-19 per limitare la vita sociale, distruggere la libertà di circolazione e forzare i cittadini a vaccinarsi.

Ma le persone non vogliono che il loro governo imponga loro scelte sanitarie attraverso obblighi troppo rigorosi. La libertà è sacrosanta e deve essere rispettata da tutte le istituzioni governative.

Vi chiedo di fermare immediatamente qualsiasi obbligo sui vaccini!

Sinceramente,

Fonte Link: citizengo.org

Previous articleParma, Paolo Scarpa lascia il Consiglio Comunale. 
Next articleAmare il non amabile, perdonare l’imperdonabile