Home Produzioni LB Articoli LB Puzzer denunciato e foglio di via da Roma per 1 anno

Puzzer denunciato e foglio di via da Roma per 1 anno

486
0
Stefano Puzer a Roma

 

Stefano Puzzer a Roma

Una vergogna da Stato fascista. Una istigazione alla violenza. Puzzer ha tutta la mia solidarietà, come più volte scritto. Venitemi a prendere a Parma. Penso di iniziare l’astensione da cibo per solidarietà con i portuali di Trieste e a Puzzer . Continuerò fino al vostro ritiro di entrambi i provvedimenti (nogreenpass e Daspo nei confronti di Stefano Puzzer).
Il nogreenpass non è un provvedimento collegato alla salute pubblica, come ampiamente dimostrato, e molti ancora falsamente cercano di far passare, ma è solo un provvedimento amministrativo ignobile per obbligare la vaccinazione attraverso un ricatto al diritto del lavoro e di libertà di vivere, per raggiungere altri scopi (è la biopolitica). Tant’è che è un provvedimento del Ministero delle Finanze, non di quello della Sanità (
Carlo Freccero).
Un obbligo mascherato incostituzionale (
prof. Ugo Mattei) . Ed è nei diritti di tutti i cittadini manifestare pacificamente. Draghi lo ritiri. Dimostrerebbe quell’intelligenza che non le manca. Questo braccio di ferro con i più deboli, è da infame. Non mi stanco di rimarcare che questa pandemia è frutto di gravi responsabilità delle istituzioni italiane che avrebbero dovuto intervenire a tempo debito, ma non lo hanno fatto, e hanno trasformato colpevolmente una epidemia in pandemia. Per non ripetermi sulla responsabilità dei morti, dei polmoni bruciati per non aver saputo curare, intubandoli, i pazienti. Se in poco tempo senza grancassa dei media Puzzer con il suo semplice banchetto ha raccolto qualche centinaio di cittadini, significa che sta difendendo i loro diritti, calpestati dal greenpass voluto da Draghi.
Il controsenso sanitario del greenpass è nei fatti, vi racconto un mio breve aneddoto: ieri (2/11/2021) ho effettuato un viaggio Parma / Milano andata e ritorno in un treno 5 Rock Casse di Trenitalia TPER con 1174 posti omologati per covid all’80%; 600 posti a sedere e 574 in piedi. Ne porterebbe con massimo carico 1467(dati forniti dal capotreno su mia richiesta per il sovraffollamento); il distanziamento tra i passeggeri inesistente; tant’è che all’andata essendo libero, l’ho fatto seduto da solo sul portabagagli (tutti i passeggeri senza greenpass verificato e forse inefficace se fatto oltre 6 mesi fa). E voi date la Daspo (il cui significato è Divieto di Accesso alle manifestazioni SPOrtive) a Puzzer? Vergognatevi! Oltre ai lacrimogeni, agli idranti e alle manganellate. Ora pure la Daspo. Un provvedimento contro una sola persona che pacificamente protesta, non ha precedenti nella Repubblica Italiana. Non vorrei ricordare, ma lo faccio, perché lo merita la memoria e questo rappresentante dei portuali di Trieste, il caso Matteotti. “C
’è ancora spazio per un’esperienza democratica dell’agire politico? per riscoprire quell’emozione del partecipare che Hannah Arendt chiama felicità pubblica? La democrazia sorgiva vive della creatività non violenta di un potere diffuso, partecipativo e relazionale, condiviso”. 
(Anna Cavarero). Verrà l’arcangelo Michele, che condurrà gli angeli nella battaglia contro il drago, rappresentante il demonio, e lo sconfiggerà. Draghi, non si vergogna di ciò che ha disposto nei confronti di Puzzer e dei portuali, da membro della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali? Incarico conferitole da Papa Francesco. Perché il Santo Padre tace di fronte a tale ingiustizia e prepotenza? LB

Dovrà rientrare a Trieste entro le 21 di domani
Denuncia e foglio di via per Stefano Puzzer, referente dei portuali di Trieste, per la manifestazione No Green Pass non preavvisata nella Capitale. La Questura di Roma nei suoi confronti ha emesso il foglio di via obbligatorio con divieto di soggiorno per un anno da Roma, con provvedimento motivato e intimandogli di fare rientro a Trieste entro le 21 di domani. In caso di violazione commetterà un nuovo reato. Questa mattina Puzzer aveva posizionato un banchetto e protestato contro il Green Pass. In breve tempo ha attirato una folla di alcune centinaia di persone, tutte contrarie al Green Pass. Sul posto personale della Digos e della Polizia scientifica per monitorare e riprendere tutte le fasi della manifestazione. 02 novembre 2021

Fonte Link: adnkronos.com

Previous article1 novembre: Tutti i Santi
Next articleLa biopolitica in cosa consiste?