Home Dossier Guerra in Ucraina Paesi nordici pianificano una difesa aerea congiunta per difendersi da Mosca.

Paesi nordici pianificano una difesa aerea congiunta per difendersi da Mosca.

32
0

Kiev denuncia la presenza di due navi russe con missili cruise nel Mar Nero. Dalla Russia la notizia del possibile ridimensionamento dell’offensiva di primavera. Medvedev: “Servono 1,5 milioni soldati, anche a contratto”. Graziati oltre 5mila detenuti arruolati da Wagner

L’Onu denuncia l’imbarbarimento del conflitto in Ucraina: esecuzioni sommarie di prigionieri, su entrambi i fronti. Mentre Biden rivolge parole concilianti alla Cina. “Finora da Pechino nessuna arma a Mosca”. Su tutta l’Ucraina continua a cadere una pioggia di bombe e cresce l’allarme di Kiev per la centrale di Zaporizhzhia: “Esiste il rischio di un guasto dei sistemi di raffreddamento” e “questo potrebbe significare un possibile scenario Fukushima”. Dalla Russia, la notizia di un’oppositrice avvelenata: Elvira Vikhareva. E il possibile ridimensionamento, secondo Bloomberg, dei piani per l’offensiva di primavera.

I paesi nordici pianificano una difesa aerea congiunta per difendersi dalla Russia

I comandanti delle forze aeree di Svezia, Norvegia, Finlandia e Danimarca hanno firmato una lettera di intenti per creare una difesa aerea nordica unificata volta a contrastare la crescente minaccia della Russia. L’intenzione è quella di poter operare congiuntamente sulla base di modalità già note di operare sotto la Nato, secondo le dichiarazioni delle forze armate dei quattro paesi. 25 MARZO 2023

Fonte Link: repubblica.it

Previous articleRussia in rosso. Peggiorano i conti del Cremlino
Next articleSchlein, appalti alle coop e ai cognati: Emilia vicina alla bancarotta