Home Produzioni LB Articoli LB PARMABRASIL

PARMABRASIL

735
0

Pietro GandolfiUn charter per il Brasile!… dove si sa non esiste l’estradizione, ci vorrebbe per l’ex amministrazione comunale e parte della dirigenza. “Mollare le nebbie padane e trasferisi in Sudamerica… In Brasile, il paese di Toquinho e della samba” scrive Pantalone da parma.repubblica.it.
Pietro Gandolfi, lascia la villa da poco ristrutturata sotto le mura della cittadella, la moglie, affermata commercialista,  e va in avanscoperta in quel Paese… anche per il clan dei Vignalesi? Effetto mangia e “BE.VI”?
Gandolfi, ex direttore generale SPIP, remunerazione 130.000 euro anno più premi, a capo di Parma Infrastrutture, direttore generale del Settore pianificazione e servizi interni del Comune di Parma da cui si è dimesso ai primi di settembre, è in Brasile… alla ricerca di nuove aree SPIP da urbanizzare per l’affamata colonia parmigiana?
Una carriera improvvisa covata da Ubaldi prima e Vignali poi. Il suo gioiello SPIP viaggia a 105 milioni di debito, 94 verso banche e ora con richiesta al concordato preventivo. Parmainfrastrutture in una situazione di grave difficoltà economica, diffidata dal Consorzio Cooperative Costruzioni per un importo complessivo superiore a 9 milioni di euro.
Come potrà difendersi dall’azione di responsabilità che si presume gli verrà imputata per alcuni milioni durante la sua gestione in SPIP? Come sostenere che il prezzo di acquisto delle aree sia stato congruo? Una riflessione sulle spiagge brasiliane nella tranquillità dell’estradizione è quel che ci vuole! In Brasile, lui dice, lavora per una società italiana, senza rivelarne il nome, con interessi in quel Paese.
Dopo il danno pubblico il meritato riposo… e per la casta c’è sempre un incarico!  (01/12/2011)

Luigi Boschi