Home Produzioni LB Articoli LB Bufera sulla trasmissione Radio Rai di Foa. Medico sospeso No-Vax invitato a...

Bufera sulla trasmissione Radio Rai di Foa. Medico sospeso No-Vax invitato a parlare di Covid: “Vaccini pericolosi”. L’azienda si dissocia

116
0
Massimo Citro della Riva
Massimo Citro della Riva

Continuano ancora a nascondere la verità, criminalizzando tutti quelli che non condividono questo vaccino. LB
Polemica per l’intervento di Massimo Citro della Riva alla trasmissione Giù la maschera. Le opposizioni: “Perché lo ospitano, che servizio pubblico è?”. Viale Mazzini prende le distanze: “Affermazioni gravi”

Un’altra puntata (radiofonica) che fa discutere. Dopo l’apologia del generale Roberto Vannacci (ieri in collegamento), l’attacco alla stampa e all’abuso dell’espressione negazionista, ora una nuova polemica investe la trasmissione di Rai Radio Uno Giù la maschera di Marcello Foa, considerata punta di diamante della nuova programmazione filo-leghista

L’ospite è Massimo Citro della Riva, dottore che fu sospeso dall’Ordine dei medici, invitato a parlare di Covid e contro i vaccini, autore del libro Eresia, bibbia dei No Covid (con prefazione dello psichiatra Alessandro Meluzzi, ex Forza Italia), entrato in classifica tra i più venduti. “Noi introduciamo con l’inoculazione nell’organismo una pericolosa tossina senza la minima attenuazione, che infatti produce tutti i danni che stiamo vedendo: è inutile che facciamo finta che non sia così. Non serve a nulla perché non è un vaccino”, dice il medico. “Certo”, risponde Foa. “Anzi, non solo lo hanno attenuato – continua Massimo Citro della Riva – ma lo hanno potenziato rendendolo ancora più pericolo. È un disastro, è una volontà di fare del male: è evidente”. Affermazioni “pericolose” per la Rai che ha preso le distanze dissociandosi.

Le reazioni

Parole che scatenano reazioni, dopo anni di pandemia e in un momento in cui la curva dei contagi da Covid sta risalendo. “Mi chiedo che idea di servizio pubblico ci sia dietro l’invito a Massimo Citro della Riva, che fu sospeso dall’Ordine dei Medici, a parlare di Covid, sparando a zero sui vaccini – domanda, in un post su X, Filippo Sensi, senatore Pd – Mi chiedo cosa stiano facendo della Rai, della responsabilità nei confronti di chi ascolta. Vergogna”. Interviene anche il segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, parlamentare dell’Alleanza Verdi Sinistra: “Ci risiamo, la nuova trasmissione radiofonica della stagione di occupazione dell’azienda da parte della destra ha superato ogni limite: ora fanno parlare di Covid un medico sospeso dall’Ordine dei Medici che lancia agli italiani il messaggio che i vaccini sono pericolosi. E questo sarebbe servizio pubblico? Non basta che l’azienda prenda le distanze: quella trasmissione e quel conduttore non possono continuare a danneggiare la credibilità della maggiore realtà culturale del nostro Paese”, commenta Fratoianni.