Home Produzioni LB Articoli LB Con il Covid in molti hanno rivelato il proprio pensiero razzista e...

Con il Covid in molti hanno rivelato il proprio pensiero razzista e di ignoranza

128
0

Un antisemitismo strisciante! in cui si cerca di togliere la libertà di scelta nelle cure sanitarie. Il consenso informato una quisquiglia.
 

“Campi di sterminio per chi non si vaccina”.

Giuseppe Gigantino, cardiologo

“Mi divertirei a vederli morire come mosche”.
Andrea Scanzi, giornalista

“Se fosse per me costruirei anche due camere a gas”.
Marianna Rubino, medico

“I cani possono sempre entrare. Solo voi, come è giusto, resterete fuori”.
Sebastiano Messina, giornalista

“Vagoni separati per non vaccinati”.
Mauro Felicori, assessore

“Escludiamo chi non si vaccina dalla vita civile”.
Stefano Feltri, giornalista

“I no vax fuori dai luoghi pubblici”.
Eugenio Giani, Presidente Regione Toscana

“Potrebbe essere utile che quelli che scelgono di non vaccinarsi andassero in giro con un cartello al collo”.
Angelo Giovannini, sindaco di Bomporto

“I no vax mi fanno veramente paura, dipendesse da me non li farei più lavorare”
Enrico Brignano, comico

“Stiamo aspettando che i no vax si estinguano da soli”.
Paolo Guzzanti, giornalista

“Verranno messi agli arresti domiciliari, chiusi in casa come dei sorci”.
Roberto Burioni, virologo.

“Non chiamateli no vax, chiamateli col loro nome: delinquenti”.
Alessia Morani, deputato

“Vorrei un virus che ti mangia gli organi in dieci minuti riducendoti a una poltiglia verdastra che sta in un bicchiere per vedere quanti inflessibili no-vax restano al mondo”.
Selvaggia Lucarelli, giornalista

“I riders devono sputare nel loro cibo”.
David Parenzo, giornalista

“I loro inviti a non vaccinarsi sono inviti a morire”.
Mario Draghi, Presidente del Consiglio

“Gli metterò le sonde necessarie nei soliti posti, lo farò con un pizzico di piacere in più”.
Cesare Manzini, infermiere

“Gli bucherò una decina di volte la solita vena facendo finta di non prenderla”.
Francesca Bertellotti, infermiera

“Provo un pesante odio verso i no vax”.
J-Ax, cantante

“Se riempiranno le terapie intensive mi impegnerò per staccare la spina”.
Carlotta Saporetti, infermiera

“Non siete vaccinati? Toglietevi dal ca**o!”
Stefano Bonaccini, Presidente Regione Emilia Romagna

“Un giorno faremo una pulizia etnica dei non vaccinati, come il governo ruandese ha sterminato i tutsi”.
Alfredo Faieta, giornalista

Gli idranti contro i portuali di Trieste; la Daspo dalla città di Roma per Stefano Puzzer reo di aver esposto un banchetto informativo sulla vaccinazione contro il covid. Licenziamenti di massa, cancellazione dagli ordini professionali, poi costretti a reintegrarli i medici e gli operatori sanitari.

Tutto questo senza sapere che intervenendo tempestivamente nelle prime 72 ore dalla positività, ossia prima che il virus si divulgasse in tutti gli organi, con un antiffiammatorio (Bentelan);un antibiotico (Zitromax);fermenti lattici(enterolactis plus in capsule, necessari per l’assunzione dell’antibiotico); la vitD, la VitK2, la vitC si guariva in 3 giorni dalla sintomatologia e in una settimana si tornava ad essere negativi. Ne ho testimonianza diretta. Perché si è voluta divulgare invece questa caccia al non vaccinato? Quali erano i veri interessi? Perché il costo dei vaccini è stato segretato? Cosa ci facevano i russi nei nostri apparati? Chi li ha chiamati? E per cosa? Perché li hanno lasciati accedere ai nostri sistemi sanitari e di sicurezza?  La speculazione sulle mascherine (inutili e introvabili). Perché sono state silenziate tutte le voci dissenzienti e la verità sui vaccini, le conseguenze negative? Perché è stata divulgata la panzana della “vigile attesa con la tachipirina”? Quante morti (senza autopsia) si sarebbero potute evitare con una adeguata sanità di base e di prossimità. (Parma, 27/01/2024)
Luigi Boschi