Home Produzioni LB Articoli LB I botti di Capodanno a Parma

I botti di Capodanno a Parma

88
0

I botti di Capodanno a Parma
Stasera (31/12/23) in chiesa all’Annunziata sembrava di essere in Ucraina per i fragorosi petardi simili a vere e proprie bombe. In via Imbriani erano divenuti ripetuti come mitragliate. Le persone dalle finestre di casa si lamentavano contro quegli imbecilli.

il nano che fugge in via Imbriani a Parma mentre getta petardi in strada

Soprattutto nei confronti di un nano che si divertiva a disseminarli per strada sorridendo e fuggendo a chi gli diceva di smetterla, già conosciuto dalle forze dell’ordine per queste sue azioni di grave disturbo pubblico.  Ho telefonato 3 volte alla polizia municipale ma erano presi da altre situazioni soprattutto, immagino, per tutelare quell’inutile concerto in piazza. Meglio tutelare lo spettacolo di distrazione di massa, voluto per il consenso elettorale, che la pace delle persone e delle famiglie.
Un Comune che dice di mettere la sicurezza al primo posto e non è capace di tutelare i cittadini dai botti e dai petardi facilmente prevedibili, mi sembra un gruppo di esperti in balle e inutilità, in cui si sono sempre distinti il professorino Sindaco Guerra e il falsario avvocato  vicesindaco Lavagetto.
Gli imbecilli capaci di rovinare la vita degli altri sono sempre presenti, ignorano le ordinanze e violano tutti i divieti che avrebbero dovuto impedire i botti. Emettere  divieti e non farli rispettare è disastroso per il senso civico e soprattutto per i giovani. In Oltrertorrente tra via Imbiani e piazzale Bertozzi non c’era una pattuglia delle Forze dell’Ordine la sera di Capodanno.  (Parma, 31/12/2023)
Luigi Boschi