Home Produzioni LB Articoli LB NUOVO MILAN CERCASI

NUOVO MILAN CERCASI

60
0
Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic

NUOVO MILAN CERCASI

Gerry Cardinale, ho piena fiducia in lei e nel suo gruppo di lavoro (Furlani, Moncada, D’Ottavio), grave errore però fu commesso nel calciomercato estivo, non aver chiuso in tempo con Taremi. E oggi purtroppo se ne vede il risultato. Jovic non era nemmeno da prendere in considerazione. A gennaio in questo reparto deve arrivare un giocatore di garanzia. Inutile fare nomi, li conosciamo tutti e voi ancor più. Serhou Guirassy, Sesko, Taremi…
Spero che Taremi non finisca all’Inter.    
Sono convinto che Ibrahimovic come “amministratore esecutivo tecnico sportivo” (ossia il referente diretto dell’azionariato, della Presidenza e dell’Amministratore delegato Giorgio Furlani, del DS Moncada con ampia delega su tutta la squadra compresi allenatore, staff tecnico e sanitario). E’ una figura spesso utilizzata nelle organizzazioni americane. E’ un Amministratore con ampi poteri operativi (esecutivi) per conto della società, ma non amministrativi.
Sono altresì convinto che con l’acquisto di una buona punta nel calciomercato di gennaio; un centrale come Miranda, la stagione può essere ancora salvata (per il campionato). Krunic da titolare, Pioli se lo deve dimenticare. Deve giocare Adli. Krunic deve essere venduto. Abbiamo ottimi giovani dalla primavera come Zeroli che meritano il salto in prima squadra. I due terzini Davide Bartesaghi Terzino sinistro; Álex Jiménez Terzino destro, sono pronti per essere i sostituti rispettivamente di Hernandez e Calabria. Florenzi può giocare a destra o a sinistra.
Deve essere cercato un nuovo allenatore, per me questo, comunque vada, per Pioli sarà l’ultimo anno. Ha dimostrato grandi limiti nella interpretazione delle partite, nella gestione dei cambi, nel fare il turnover. Incapace di valorizzare i giovani o i nuovi acquisti. Il caso Adlì è da almanacco del peggior calcio. Se aggiungiamo CDK che ha trovato subito gioco e gol con Zamparini nell’Atalanta, mentre nel Milan sembrava un ectoplasma in campo. Tutto lo staff medico deve essere messo sotto esame, così come il gruppo di preparatori atletici. Dove è finito lo staff del famoso Milan lab? Leggo tra i suoi gli obiettivi: “L’integrità psicofisica dei campioni è il patrimonio più prezioso di una società di calcio: da ciò dipendono il rendimento sul campo della squadra e il successo sportivo ed economico del Club. E’ pertanto decisivo monitorare, misurare e controllare in modo sistematico e rigoroso i vari elementi che concorrono al benessere dell’atleta, il quale è sottoposto a forti sollecitazioni durante la stagione calcistica, sia nelle fasi di competizione più intense, sia nel corso degli allenamenti e delle fasi di recupero. Missione di Milan Lab è ottimizzare i risultati della squadra attraverso un sistema di information technology, che consente di vedere in ogni momento le condizioni psicofisiche di ogni singolo calciatore e della squadra nel suo complesso. Lo scopo è quindi identificare quali tipi di elementi debbano essere evidenziati e quali interventi messi in atto al fine di mettere in condizione l’atleta di ottenere il massimo della prestazione”. Non mi pare che da alcuni anni, vengano assolti i più basilari obiettivi promessi.  (Parma, 30 ottobre 2023)

Luigi Boschi