Home Argomenti Fiere SPECIALE COM-PA: IL SALONE DELLA COMUNICAZIONE 2007

SPECIALE COM-PA: IL SALONE DELLA COMUNICAZIONE 2007

52
0
Link

(ansa.it) ROMA – E’ durato tre giorni a Bologna il COM-PA 2007, Salone europeo della comunicazione pubblica dei servizi al cittadino e alle imprese. L’evento e’ stato un’occasione di confronto tra Amministrazioni, aziende, Universita’, studiosi e operatori impegnati nella modernizzazione della Pubblica Amministrazione, nell’efficienza dei servizi e nella qualita’ delle relazioni con i cittadini. L’edizione di quest’anno era contraddistinta dal tema ”La pubblica amministrazione dei cittadini”.

Dal 6 all’8 novembre nell’ambito della manifesztazione vi sono stati incontri e iniziative speciali animate da ospiti illustri e da testimonianze significative di Amministrazioni che hanno fatto della comunicazione un sistema chiamato a dare qualita’ a quella Pubblica Amministrazione che vuole modernizzare la propria organizzazione, semplificare iter e procedure, produrre efficacia ed efficienza e che considera indispensabile creare le condizioni per i processi di democrazia partecipativa. Il Salone e’ promosso dall’Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale.

COM-PA 2007: I PREMI AI VINCITORI
BOLOGNA – Conclusa la 14/a edizione del Com.Pa, a Bologna, con l’assegnazione da parte della giuria dei premi agli enti e alle aziende che si sono distinte per la presentazione di progetti di qualita’ nel campo dell’innovazione e della comunicazione pubblica.

Questi i vincitori: Stato maggiore della Difesa Esercito, per le attivita’ dei Centri di alta formazione aperti a giovani ricercatori; Regione Friuli Venezia Giulia, per il progetto di promozione delle politiche di genere; Ministero per i Beni e le attivita’ culturali, per i progetti finalizzati a valorizzare il patrimonio culturale dell’Italia; Azienda ospedaliera Cotugno di Napoli, per la qualita’ del servizio del centro di distribuzione farmaci per patologie Hiv-Aids; Consorzio dei Comuni trentini, per il progetto che promuove un dialogo diretto tra cittadini e pubblica amministrazione con invio di un semplice Sms; Inpdap, per i prodotti innovativi di multicanalita’ per la comunicazione istituzionale dell’ente; Progetto Pearl Eu, per il superamento delle barriere amministrative tra le due sponde dell’Adriatico; Inail, per il progetto sicurezza in ospedale; Microsoft, per il sostegno alla Pa nel processo di innovazione; Postecom (Gruppo Poste Italiane), per il progetto Sesamonet a favore dei non vedenti; Nemes, per i prodotti innovativi a sostegno della comunicazione pubblica; Guardia di Finanza, per il libretto antitruffa; Regione Puglia, per lo sviluppo del Sistema Puglia inteso a favorire la partecipazione dei cittadini nelle scelte amministrative.

La giuria ha assegnato anche il premio Diritto all’informazione per progetti in tema di comunicazione, che sono stati assegnati al Ministero della Pubblica istruzione, alla Regione Emilia-Romagna e al Comune di Jesolo. Infine tre menzioni, nell’ambito dello stesso premio, per l’Inpdap, la Presidenza del Consiglio dei ministri e la Vape foundation.


NICOLAIS: L’OBIETTIVO E’ UN’AMMINISTRAZIONE TUTTA DIGITALE
BOLOGNA – Il Governo sta lavorando "per un’ amministrazione totalmente digitale". Il ministro per le Riforme e l’innovazione nella pubblica amministrazione Luigi Nicolais nella giornata conclusiva del Com.Pa, il salone della comunicazione pubblica e dei servizi al cittadino, annuncia uno degli obiettivi del Governo perché, spiega, "l’informatizzazione ci permette anche una maggiore trasparenza e un servizio più rapido". Nicolais a questo proposito ricorda come due settimane fa è stata approvata alla Camera la legge che fa divieto dell’uso della carta per il flusso dei documenti e "avvia una valutazione forte della pubblica amministrazione".

Quanto alle risorse Nicolais riconosce che nella Finanziaria quest’anno non ci sono molti finanziamenti, "ma abbiamo – osserva – molte risorse sui fondi europei, quindi riusciremo con questi due livelli di risorse a portare avanti il nostro progetto" di ammodernamento della pubblica amministrazione. A questo riguardo ricorda quelli avviati nel settore della sanità, nel settore della giustizia amministrativa e tributaria ed in quello della giustizia civile e penale "grazie ad un accordo" firmato di recente con il ministro Mastella. "L’ultimo riguarda la scuola – ricorda ancora Nicolais – con il ministro Fioroni abbiamo avviato un processo di cambiamento per l’Ict (information and comunication technology) nella scuola con l’obiettivo non più di insegnare l’Ict ma di usare l’Ict per insegnare".


[email protected] DEL WEB A SITO MINISTERO COMUNICAZIONI
BOLOGNA – Al sito del Ministero delle Comunicazioni (www.comunicazioni.it) è stato assegnato l’[email protected] del Web, quale miglior sito istituzionale dell’Amministrazione Centrale dello Stato. La Giuria del Premio, composta da Labitalia in collaborazione con l’Associazione Italiana della Comunicazione pubblica e istituzionale, ha attribuito al sito del Ministero delle Comunicazioni un punteggio molto elevato per tutte le voci di valutazione ed in particolare: Informazioni 9,9; Servizi interattivi 9,4; Facilità di accesso 9; Valutazione LabItalia 8,5; Valutazione Com-Pa 8,3.

Il sito del Ministero delle Comunicazioni è stato completamente rinnovato a luglio 2007, con l’obiettivo di costruire una relazione attiva, dinamica e trasparente con i cittadini, garantendo contemporaneamente facilità di accesso alle notizie ed ai servizi. In questo spirito anche la nuova grafica è maggiormente orientata alle attività del Ministero e l’architettura del sito prevede una navigazione per ‘aree di interesse’, attraverso le quali si accede alle materie di competenza del Ministero, con riferimenti all’attualità, alla normativa italiana ed europea e ai contenuti di servizio. Tali aree, sono state identificate attraverso un apposito sondaggio on-line svolto nei mesi precedenti presso gli utenti del sito. Ampio spazio viene dato ai programmi d’intervento a tutela dei minori, proprio a sottolineare l’attenzione particolare che il Ministero delle Comunicazioni ha rivolto negli ultimi mesi al rapporto tra giovani e nuove tecnologie. In tale ambito, al sito del Ministero è collegato anche il web-site www.tiseiconnesso.it, realizzato in collaborazione con Save the Children. Approfondita è anche l’area dedicata alla tutela dei consumatori, che include i servizi per gli utenti e la modulistica necessaria per presentare reclami e suggerimenti. Infine, grazie ad un sistema interattivo, gli utenti possono esprimere le loro valutazioni sull’utilità di ogni informazione, partecipando così allo stesso sviluppo dinamico del sito.


FARNESINA: IL SITO WEB FRUIBILE ANCHE DAI TELEFONINI
Il sito web della Farnesina arriva su tutti i telefonini. E’ una delle novita’ presentate oggi dal ministero degli Esteri al Com.pa a Bologna. I contenuti del portale della Farnesina (www.esteri.it) sono stati ottimizzati per essere fruibili anche sui cellulari, un mercato in crescente espansione in tutto il mondo. In particolare, tramite ”mobile.esteri.it” si possono trovare, in modo semplice ed immediato, informazioni riguardanti le rappresentanze italiane all’estero; l’Ufficio Relazioni con il Pubblico; i servizi consolari; diritti e reciprocita’ all’estero; bandi e gare; l’Unita’ di Crisi; la sala stampa.

Per tutti gli utenti che utilizzano terminali che, per limiti tecnologici (ad esempio, dimensioni dello schermo, tipologia di browser supportato) non consentono di navigare agevolmente il Portale o comunque per quanti desiderino accedere in maniera piu’ diretta alle principali informazioni e servizi offerti dal MAE, e’ stato quindi realizzato il sito http://mobile.esteri.it (accessibile anche attraverso l|apposito link ”Mobile” posto in alto a destra della homepage del portale). Esso consente la navigazione in un sottoinsieme ristretto di contenuti, appositamente selezionati per le esigenze dell’utente ”mobile”, che punta principalmente sull’informazione e sulla rapida consultazione. Nell’ambito della manifestazione bolognese, il ministero ha segnalato anche le sue tante iniziative sul web, compresa la presenza su ‘Second Life’, dove, in collaborazione con gli Istituti di cultura italiane, sono organizzate di frequente lezioni di lingua italiana e mostre itineranti. Ultima quella che sara’ presentata il 15 novembre a Hong Kong, una mostra di design in collaborazione tra Farnesina e Regione Friuli Venezia Giulia sull’ ‘Italian way of sitting’, incentrata sulla rappresentazioni in 3d di otto sedie di design italiano.


IL SITO DEL SENATO PREMIATO PER COMPLETEZZA DEI CONTENUTI
Quattro premi in un anno. E’ questo il positivo bilancio che il sito del Senato (www.senato.it) puo’ registrare dopo il riconoscimento ”EuroWeb”, assegnato dall’ Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica ed Istituzionale e da ”Assafrica & Mediterraneo”, l’Associazione specializzata del sistema Confindustria che rappresenta le imprese italiane operanti nei Paesi del Mediterraneo, Africa e Medio Oriente. La consegna del riconoscimento e’ avvenuta all’interno di Com-Pa, il Salone europeo della comunicazione pubblica che si tiene a Bologna dal 6 all’8 novembre 2007. Il sito del Senato e’ stato in particolare segnalato per ”la completezza dei contenuti”, una motivazione che premia lo sforzo dell’Istituzione nel momento in cui, con la sessione di bilancio, e’ massimo l’impegno di tutte le strutture per consentire ai cittadini di seguire ogni fase dei lavori parlamentari, sia che si tratti della diretta dell’Aula in web-tv, sia con la pubblicazione online dei resoconti e di tutti i documenti utili a seguire e approfondire il complesso iter della manovra economica.

La Toscanini