Home Sokrates Alda Merini LIBRERIAMO

LIBRERIAMO

462
1

Alda Merini

Alla tua salute amore mio
Accarezzami, amore,
ma come il sole
che tocca la dolce fronte della luna.
Non venirmi a molestare anche tu
con quelle sciocche ricerche
sulle tracce del divino.
Dio arriverà all’alba
se io sarò tra le tue braccia.