Home Città Bologna FESTIVAL STRINGS LUCERNE

FESTIVAL STRINGS LUCERNE

107
0

Domenica 22 ottobre 2023 ore 20.30
Teatro Auditorium Manzoni
XXXVII edizione
I CONCERTI 2023|2024

FESTIVAL STRINGS LUCERNE
DANIEL DODDS
 primo violino concertatore
MIDORI violino solista

Torna a Bologna dopo vent’anni la straordinaria violinista giapponese, partendo dalla nostra città per una tournée che la porterà negli Stati Uniti

Musica Insieme torna al Teatro Auditorium Manzonidomenica 22 ottobre alle 20.30 riportando a Bologna dopo 20 anni di assenza Midori, la violinista giapponese che debuttò proprio qui trent’anni fa. «Sono molto contenta di tornare a Bologna, è passato davvero tanto tempo. – Afferma Midori nell’intervista per il Magazine Musica Insieme – Mi piace sempre molto tornare in Italia e non vedo l’ora di essere di nuovo in città per esibirmi con i Festival Strings Lucerne». Dopo vent’anni di assenza e carica di molta più esperienza, torna infatti a Bologna con il Festival Strings Lucerne, la prestigiosa orchestra svizzera, per incantare il pubblico con un programma ricco e variegato. Midori stessa spiega com’è nata la collaborazione con i Festival Strings Lucerne: «Ho iniziato a lavorare con loro poco prima del lockdown. È una collaborazione molto speciale per me. Amo lavorare con il Concertmeister Daniel Dodds e con tutti i ragazzi: succede sempre qualcosa di speciale quando lavoriamo insieme. Sono molto felice di questa tournée che ci porterà in America, ma avrà come prima data proprio il concerto di Bologna. Nel 2020 abbiamo già registrato un album beethoveniano insieme e abbiamo diversi progetti in cantiere, tra cui una nuova incisione che comprenderà proprio il Concerto di Schumann in programma a Bologna!». La serata si aprirà con il Novecento di Honegger e Dubugnon, di cui gli Artisti eseguiranno rispettivamente una Pastorale e un Capriccio dedicato a Beethoven, che ascolteremo in prima italiana. A seguire, una delle pagine più affascinanti del repertorio violinistico, il Concerto di Schumann appunto, che la stessa Midori definisce «un’opera sinfonica irrinunciabile, molto difficile da eseguire e che, una volta ascoltata, rimane profondamente impressa nell’anima». Nella seconda parte, protagonista sarà l’Ottocento: si inizia dalla fine, con le melodie struggenti e malinconiche della Romanza per violino e orchestra di Dvořák, per concludere con il ritmo gioioso ed esplosivo della Settima Sinfonia di Beethoven, che con la sua “apoteosi della danza” è annoverata fra i più celebri capolavori del genio di Bonn.


Il concerto vedrà Pilot come Main Sponsor e sarà introdotto da Maria Chiara Mazzi, musicologa, docente al Conservatorio di Pesaro e autrice di apprezzatissimi libri di didattica e storia della musica.


Biglietti da € 10 a € 60 disponibili a Bologna Welcome (Piazza Maggiore 1/e), online sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita convenzionati. Il giorno del concerto, vendita biglietti presso il Teatro Auditorium Manzoni di Bologna (Via de’ Monari 1/2) a partire dalle ore 17.


SPECIALE STUDENTI UNDER 25. Per la Stagione 2023|24, Musica Insieme ha in serbo una nuova iniziativa per favorire la fruizione dei Concerti da parte dei giovani: tutti gli studenti fino ai 25 anni potranno acquistare speciali biglietti ridotti a € 10. I biglietti saranno disponibili nei giorni di concerto presso il Teatro Auditorium Manzoni a partire dalle 17.


I PROTAGONISTI
Midori Goto nasce ad Osaka nel 1971 e inizia da subito ad appassionarsi al violino: a soli 11 anni viene invitata ad esibirsi al tradizionale concerto di Capodanno della Filarmonica newyorkese nel quale riceve una lunga standing ovation, iniziando, così, una lunga carriera. La sua grande sensibilità le ha permesso non solo di potersi esprimere attraverso la musica, ma anche di impegnarsi in progetti sociali e educativi, fondando a soli 19 anni la sua associazione no profit “Midori & Friends”, che mira a donare ai ragazzi un’educazione musicale di alta qualità che altrimenti non potrebbero avere. Poter essere d’aiuto in ambito educativo è molto importante per Midori, come lei stessa afferma «sono proprio questi progetti che mi danno l’impulso ad andare avanti». Grazie a questo suo costante impegno per gli obiettivi umanitari e educativi, nel 2007 è stata nominata Messaggero di Pace delle Nazioni Unite. Torna sul palco di Musica Insieme dopo vent’anni accompagnata dal Festival Strings Lucerne, altro atteso ritorno, considerata una delle orchestre da camera più prestigiose del mondo e diretta da Daniel Dodds, primo violino concertatore dell’ensemble. I due iniziano a lavorare insieme prima del lockdown e portano avanti questa collaborazione, per Midori «molto speciale», tuttora.
 
 

Le attività di Musica Insieme si realizzano grazie al contributo di:
MINISTERO DELLA CULTURA, REGIONE EMILIA-ROMAGNA, COMUNE DI BOLOGNA
 
ALFASIGMA, ARETÈ & COCCHI TECHNOLOGY, BANCA DI BOLOGNA, BPER BANCA, CENTRO AGRO-ALIMENTARE DI BOLOGNA, CONFCOMMERCIO ASCOM BOLOGNA, CONFINDUSTRIA EMILIA, COOP ALLEANZA 3.0, DATALOGIC, EMIL BANCA, ESPANSIONE GROUP, FATRO, FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO IN BOLOGNA, FONDAZIONE DEL MONTE DI BOLOGNA E RAVENNA, GALLERIA D’ARTE MAGGIORE G.A.M., GRAFICHE ZANINI, GRUPPO GRANAROLO, GRUPPO HERA, GUERMANDI GROUP, ILLUMIA, INTESA SANPAOLO, MARPOSS, NEXUMSTP SPA, OTTICA MASSARENTI 78, PALAZZO DI VARIGNANA, PELLICONI, PENSKE CARS, PILOT, ROUGJ GROUP, S.O.S. GRAPHICS, UNICREDIT SPA

 

Per informazioni: Fondazione Musica Insieme
Tel. 051 271932 – info@musicainsiemebologna.it – www.musicainsiemebologna.it
App “Musica Insieme” disponibile su App Store e Google Play

 
____________________________________________________


PROGRAMMA
DOMENICA 22 OTTOBRE 2023
Teatro Auditorium Manzoni – ore 20.30
 
FESTIVAL STRINGS LUCERNE
DANIEL DODDS primo violino concertatore
MIDORI violino solista 
 
ARTHUR HONEGGER (1892-1955)
Pastorale d’été H. 31 (1920)
 
RICHARD DUBUGNON (1968)
Caprice IV – Es muss sein (2017)
PRIMA ESECUZIONE ITALIANA
 
ROBERT SCHUMANN
(1810-1856)
Concerto in re minore WoO 23 (1853)
per violino e orchestra
 
***
 
ANTONÍN DVOŘÁK
(1841-1904)
Romanza in fa minore op. 11 (1879)
per violino e orchestra
 
LUDWIG VAN BEETHOVEN
(1770-1827)
Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92 (1812)
 
Il programma prevede intervallo