Home Argomenti Arte e Cultura El Greco e la sua luce al Palazzo Reale di Milano

El Greco e la sua luce al Palazzo Reale di Milano

102
0
El Greco: Laocoonte (1610-1614), olio su tela, National Gallery of Art, Washington (particolare)
El Greco: Laocoonte (1610-1614), olio su tela, National Gallery of Art, Washington (particolare)


Dalla tradizione bizantina della sua Creta al Rinascimento europeo: le opere dell’artista che lasciò le icone per realizzare una pittura per sempre riconoscibile

Per comprendere la natura dell’esperienza artistica di Domenikos Theotocopoulos detto El Greco – su cui è in corso a Milano una mostra importante (a Palazzo Reale, fino all’11 febbraio) – è necessario considerare alcuni aspetti generali.

Si sa quanto la stagione del cosiddetto Rinascimento sia stata lunga e densa. Nel primo ’400 i principali fulcri propulsivi furono due, Firenze e i Paesi Bassi, e le novità elaboratevi si propagarono a macchia d’olio in territori sempre più estesi. Tali novità si innestavano comunque in un processo storico in cui i principali anelli della catena erano in qualche modo tra loro legati. Si pensi alla “linea” che, per Longhi, saldava Giotto a Masaccio e Michelangelo, diramandosi ulteriormente. Tra Giotto e Michelangelo correvano due secoli, ma che il Buonarroti riconoscesse nei due predecessori fonti ispirative imprescindibili è testimoniato dai disegni in cui li copiava. Fu un sommovimento organico che, in Italia e in Europa, riguardò moltissimi artisti, che altro non furono che espressioni, diversamente originali, dei contesti di appartenenza. Il caso di Caravaggio – che divenne sé stesso nutrendosi di Foppa, Romanino, Lotto e Moretto, con un pizzico di Peterzano – è eloquente.

Quando si considera lo sviluppo dell’arte di El Greco dobbiamo ricordare che non ebbe a disposizione modelli culturali che gli consentissero un assorbimento graduale e armonico di ciò che poi venne ad affrontare. Viceversa, egli si trovò nella condizione di fare un salto ciclopico tra la congelata tradizione post-bizantina in cui si era formato nella nativa Creta e quella magmatica e ribollente in cui si trovò immerso da quando, era il 1568, decise di trasferirsi in Italia. 06 NOVEMBRE 2023
Fonte: repubblica.it

Fonte Link Diretto: https://www.repubblica.it/robinson/2023/11/06/news/el_greco_mostra_palazzo_reale_milano-419676124/?ref=RHLM-BG-I387467671-P2-S2-T1